I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

 

 

Una Saracena Volley Lavalux Elits tutto cuore conquista una bella vittoria che vale due punti importanti sul campo della Nino Romano Milazzo. Il successo sulle mamertine, fortemente voluto dal team del presidente Luca Leone, anche se non regala l’atteso accesso alla Coppa Sicilia, pesa sicuramente sulla classifica e sul morale nell’ultima giornata del girone di andata.

Le atlete della Saracena hanno conquistato una meravigliosa vittoria grazie ad una partita intensissima contro la favorita Nino Romano Milazzo per 2-3 (15-25; 25-6; 25-19; 19-25; 16-18) che vale il quarto posto in classifica a sole tre lunghezze dalle prime della classe.

Foraci e compagne sono partite subito forte mettendo in seria difficoltà le padrone di casa che hanno patito il ritmo elevato imposto dalle ospiti. Avanti 1-7 la squadra nebroidea ha controllato il gioco chiudendo la frazione per 15-25. Un risultato inaspettato considerando che la Saracena si era presentata a Milazzo con ben quattro atlete non in perfette condizioni fisiche a causa della febbre. Nonostante lo stato di salute non al top, che non ha permesso al sestetto della Saracena di allenarsi regolarmente in settimana, le atlete nebroidee hanno dimostrato di possedere il vero spirito combattivo della Saracena e, da vere guerriere, hanno voluto essere presenti nell’importante impegno, senza risparmiarsi. Aspetto questo, emerso sia in chi la maglia l’ha cucita addosso come le sorelle Valeria e Veronica Foraci, ma soprattutto nelle più giovani come Noemi Agnello e Nicole Ferrarini.

Ma lo sforzo profuso nel primo set è stato pagato nel secondo parziale quando il Milazzo ha preso il sopravvento ed ha chiuso velocemente sul 25-6. Agnello e compagne hanno cercato di reagire nella terza frazione che però ha visto ancora la Nino Romano dominare e vincere 25-19.

Quando l’esito della gara sembrava aver preso una direzione ormai contraria alla Saracena ecco che è uscita fuori la forza della squadra, ovvero l’unione del gruppo, valore aggiunto del team nebroideo. Le giocatrici hanno tirato fuori tutto quello che avevano dentro e, con il cuore in mano, hanno messo in campo la determinazione necessaria per lottare fino alla fine. Partite subito forte (2-7) sono calate a metà frazione consentendo al Milazzo di rientrare (14-14) per poi piazzare attacchi importanti con Valeria Foraci, Nicole Ferrarini, Noemi Agnello, Manuela Mazzurco ed Elena Merlo e con una regia impeccabile di Giuliana Cannestracci, riuscendo a chiudere il set 19-25 e costringendo le padrone di casa al tie-break. Nell’ultimo e decisivo parziale la Saracena è partita con il piglio giusto portandosi avanti 5-10, ma facendosi poi raggiungere (10-10) con la gara che è proseguita punto a punto. Ma il cuore della Saracena è stato grande e con una prova di carattere le atlete del presidente Leone sono riuscite ad avere la meglio, con l’ultimo punto messo a terra grazie ad un perfetto muro di una grandiosa Nicole Ferrarini, che è valso set e partita.

Alla fine Foraci e compagne hanno meritato la vittoria che è giunta dopo una grande prova di carattere e che ha premiato chi è stato più determinato a portare a casa il risultato. Una partita in cui, a fare la differenza, è stato quel pizzico di follia pallavolistica che, spesso, il vicepresidente Roberto Casamento invita a mettere in campo per riuscire a dare di più di quello che la sola tecnica può offrire.

 

Nino Romano Milazzo - Saracena Volley 2-3 (15-25; 25-6; 25-19; 19-25; 16-18)

Nino Romano Milazzo: Maccotta, Vallefuoco, Guardo, Caruso, Napoli, Brigandì, Marzo, Musicò, De Luca, Fleres, Frucella, Lo Duca (L1), Natalini (L2)

 

Saracena Volley: Mazzurco, Lisciandro, Foraci Va., Cannestracci, Merlo, Lamonica, Gioitta, Agnello I., Ferrarini, Agnello N., Tumeo, Foraci Ve. (L1), Pirrone (L2).

Comments

L'improvvisa scomparsa di Pippo Rasi, persona molto conosciuta a Patti, ha destato, tra i cittadini, sgomento e dispiacere. Rasi, oltre ad essere conosciuto e stimato da tutti per la sua cortesia, generosità e disponibilità era anche conosciuto come uno dei professionisti della cartapesta e quindi ideatore di carri allegorici che hanno sfilato nei carnevali passati. Per Pippo, partecipare al carnevale era qualcosa di bello e lo coinvolgeva parecchio. Era contento del fatto che le persone ammirassero la sua opera e la apprezzassero. Purtroppo, un fatale destino, ha voluto che lui lasciasse la vita terrena proprio a qualche settimana dal prossimo carnevale di Patti. Pippo non potrà essere presente fisicamente ma lo sarà grazie ad una mostra di fotografie che sarà allestita in piazza Marconi durante le giornate delle sfilate.Tante foto che ricorderanno lui accanto al suo carro. La stessa cosa che si è fatta per un'altra grande artista, Daniela Faranda, anch'essa scomparsa prematuramente. Pippo Rasi e Daniela Faranda, due figure che il carnevale di Patti ricorderà per tanto tempo ancora.

 

Comments

 

 

Il Coordinamento del Partito Democratico di Patti esprime grande soddisfazione per l’ampia partecipazione di cittadini e di militanti al recente Congresso di Circolo, a dimostrazione del fatto che si è creato un clima partecipativo e di grande interesse per le iniziative politiche e programmatiche che il Partito ha illustrato ed intende portare avanti.

Il primo obiettivo per il prossimo futuro è di sostenere con forza gli ideali e l’azione politica del Partito, attraverso un ampio coinvolgimento di iscritti e simpatizzanti alla vita democratica del Circolo.

Il Coordinamento, al fine di rendere più efficace l’azione politica sul territorio, ha intenzione di creare un esecutivo che si occuperà di organizzazione, territorio e ambiente, comunicazione, welfare, attività produttive, rapporti con le associazioni, istruzione e cultura, sport e tempo libero.

Il nuovo esecutivo promuoverà un confronto, aperto e costruttivo, con gli iscritti e gli organismi dirigenti del Partito, garantendo la pluralità delle sensibilità che compongono il Circolo cittadino.

Allo stesso tempo il PD dovrà aprirsi all’esterno per un confronto di idee - il più ampio possibile - basato sui contenuti, dando vita ad un cantiere di centrosinistra a forte impronta civica.

Uno dei compiti sarà anche quello di favorire forum tematici aperti ad iscritti ed elettori per l’elaborazione di temi che riguardano il futuro di questa comunità.

In vista delle elezioni del prossimo 4 marzo uno dei compiti sarà quello di promuovere la piena rappresentanza in Parlamento delle istanze provenienti dal nostro territorio e da coloro che vivono e interagiscono con esso, che ne conoscono potenzialità e criticità e che quotidianamente sono riconosciuti quali parte integrante della comunità.

 

Il Partito Democratico ha le carte in regola per accettare e vincere la difficile prova elettorale, con candidature che sapranno interpretare pienamente la volontà di cambiamento e di progresso del nostro territorio.

Comments

Trecento  bambini  hanno invaso il centro storico di Patti, per la cerimonia di premiazione del concorso dei presepi, organizzato dall'Archeoclub e dal Centro Turistico Giovanile di Patti, che si è svolto presso la sede del palazzo di San Francesco. La giuria della 1 edizione del Concorso “Il presepe più caratteristico” composta da Scaffidi Maria Tindara, Segreto Emanuela, Capizzi Giovanna, Luca Zingales, Tonino Marziano, dopo aver votato i presepi alla mostra tenendo conto della rilevanza della natività, proporzione complessiva, creatività ed originalità, paesaggio e senso artistico….

1° PREMIO: Ist. Lombardo Radice, scuola dell'infanzia con l'opera "PRESEPE IN VALIGIA"

1° PREMIO: Ist. Rita levi Montalcini San Piero Patti, con l'opera "BENVENUTO GESU' "

1° PREMIO: Ist. Comprensivo Terme Vigliatore-Falcone

2° PREMIO: Ist. Luigi Pirandello Patti, con l'opera "UN DOLCE PRESEPE"2° PREMIO: Ist.

2° PREMIO: Ist. Rita Levi Montalcini San Piero Patti, con l'opera "LUCI DI NATALE"

2° PREMIO: Ist. Comprensivo Terme Vigliatore-Falcone, con l'opera "IL PRESEPE STRAORDINARIO"

3° PREMIO: Ist. Scuola dell'infanzia Mickey Mouse, con l'opera 2BIGLIETTO TRIDIMENSIONALE"

3° PREMIO: Ist. Giuseppe Fava Mascalucia, con l'opera "GESU' NASCE IN OGNI TEMPO"

3° PREMIO: Ist. Comprensivo Terme Vigliatore-Falcone, con l'opera "IL PRESEPE A MODO MIO"

MENZIONE SPEZIALE: ist. comprensivo Barcellona con "UNA CULLA NEL MEDITERRANEO"

MENZIONE SPEZIALE: ist. San Piero Patti con "BENVENURO BAMBINO NELLA NOSTRA CLASSE"

MENZIONE SPEZIALE: ist. Pirandello Patti con "LA SPIAGGIA ACCOGLIE GESU' "

Il premio in denaro di €. 500,00 per l’Istituto che ha partecipato con più presepi come previsto nel

bando è stato assegnato all’Istituto comprensivo di Terme Vigliatore-Falcone.

 

 

 

Comments

 


Comunicato Stampa Gruppo Consiliare "Patti Futura"

In questi giorni si sta concretizzando quello che noi riteniamo l'ennesimo fallimento dell'amministrazione Aquino,che ha esternalizzato la gestione dell'ufficio tasse del comune di Patti.

Avevamo già manifestato  la nostra contrarietà in  occasione della discussione sul  capitolato,approvato dalla maggioranza consiliare che supporta questa amministrazione.

L'hanno  votato anche quei colleghi consiglieri che qualche mese fa hanno chiesto alla presidenza del consiglio di sensibilizzare la convocazione delle commissioni consiliari perché alcuni regolamenti legati ad un migliore funzionamento dell'ufficio tributi risultavano, lacunosi e obsoleti dicendo che modificandoli si sarebbero,noi diciamo giustamente,risolto parecchi contenziosi,ad esempio quelli legati alle super bollette dell'acqua ricevute da molti cittadini....ed ora che fine faranno queste questioni?come verranno disciplinate?ed oggi che situazione viene consegnata a chi si occuperà del delicato settore?

Intendo smuovere le sensibilità di quei consiglieri di maggioranza che potrebbero, a distanza di tempo,aver maturato giudizi diversi, circa la gestione di questo esecutivo che continua ad esternalizzare i servizi pubblici  importanti che in quanto tali non possono essere a nostro avviso lasciati ad una gestione privata; a quei consiglieri chiedo "Unione" affinché si possa aprire un dibattito in aula che possa far desistere questo esecutivo a porre in essere scelte che continuano a mortificare il ruolo dei nostri dipendenti.

Esternalizzare un servizio così delicato a chi oggi potrà fare a meno di vagliare la delicata situazione sociale di molte famiglie pattesi (ossia il privato),rischia di creare un clima da "Città  di Nottingham". 

Inoltre quale sarà  il ruolo dei nostri dipendenti,che pur non pagati puntualmente,senza lesinare tempo  hanno prestato la loro opera affinché il settore  tributi diventasse quanto più efficiente possibile?

Come si  può pensare ad una stabilizzazione quando si  è ormai dati all'esterno tutti i servizi?

La scelta di privatizzare il servizio riscossione tributi deve essere inquadrata come una vera e propria sconfitta politica dell'amministrazione,e  dimostra che la macchina amministrativa è gestita con pressappochismo e superficialità. La paura di questa opposizione è,che chi ha "utilizzato il giocattolo" nell'ultimo decennio voglia lasciarlo completamente rotto a chi verrà dopo,senza pensare però alle giovani generazioni!

 

Il consigliere Filippo Tripoli 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431