I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

La struttura sportiva di calcio ubicata nella frazione Case Nuove Russo di Patti, potrebbe ospitare nuovamente i concerti estivi. È questa l'idea che sta portando avanti il sindaco Aquino facendo così rivivere gli anni ottanta quando, proprio al "Gepy Faranda", si esibirono diversi cantanti e gruppi musicali di altissimo livello. Tra questi basta citare i Pooh, Riccardo Cocciante, Pino Daniele i PFM ed ancora Branduardi, Ivan Cattaneo, De Gregori e Baglione. I fans provenivano a Patti da ogni dove, con file interminabili di auto posteggiate che, da Case Nuove Russo, arrivavano sino al centro della città. Dopo quasi quarant'anni, ciò potrebbe verificarsi nuovamente se l'intenzione dovesse andare in porto. Un cantante di fama internazionale, in tournée, farebbe tappa anche a Patti. Si sta lavorando affinché ciò avvenga già questa estate se vi sono le possibilità, altrimenti si punterebbe direttamente alla stagione estiva 2019. Avere nuovamente questi concerti, per la città di Patti sarebbe un gran colpo.

Comments

MESSINA. 

VVF, 814 VINCITORI IN ATTESA DI ASSUNZIONE. D'UVA: "NECESSARIO INTERVENIRE"

 

“Il grido di allarme degli 814 vincitori del concorso pubblico per i Vigili del Fuoco, che da anni aspettano uno sblocco della graduatoria, non rimarrà inascoltato”.

 

Il PortaVoce del MoVimento 5 Stelle, Francesco D’Uva, annuncia che continuerà l’impegno affinché si giunga ad una risoluzione della singolare vicenda degli “Idonei 814” e, in particolare, dei 40 messinesi che attendono di essere assunti e dislocati tra Messina e provincia.

 

“Già nella precedente legislatura avevo presentato diversi atti parlamentari per chiedere spiegazioni sul concorso bandito nel 2008 con decreto ministeriale e poi bloccato durante il Governo Monti”, ha spiegato D’Uva. “Il problema del blocco del turnover e delle mancate assunzioni – continua il pentastellato – non fa che acuire quello della carenza di personale più volte denunciato da parte dei Vigili del Fuoco di Messina. In una città a forte rischio idrogeologico dove il numero incendi è elevatissimo, è necessario far fronte alle tante emergenze con un ‘parco’ uomini equamente numeroso e attrezzato con macchine non vetuste. Il mio impegno affinché si trovi una veloce soluzione per queste carenze ed emergenze continuerà anche nella prossima legislatura”.

 

Comments

 

"Regolamento comunale sulla delocalizzazione di cubatura ai sensi dell.art. 22 della l.r. del 10-08-2016" l'amministrazione responsabile di questo inaccettabile ritardo.

 

"Mentre comuni importanti si dotano del  regolamento sulla delocalizzazione di cubatura  previsto dalla L.R.N°16 del 2016 la nostra città  è molto indietro,complice senza dubbio posizioni diverse dentro una maggioranza sempre più divisa,parrebbe proprio anche su questo importante e fondamentale tema.

 La legge in questione demanda ai comune l'opportunità di dotarsi di un apposito regolamento, ma se questo non si riuscisse  a fare per ragioni prettamente politiche legate ad una crisi ed a logiche di gruppi politici ai molti sconosciute , a pagarne le spese  sarebbero i cittadini,le imprese ed i professionisti,che,per gli effetti di questa legge potrebbero, (se non l'hanno ancora fatto), presentare progetti grazie ad esempio allo spostamento di cubatura da un terreno ad un altro purché di uguale destinazione.

 La  nostra posizione è quella di redigere quanto prima il regolamento così da dare precise disposizioni agli uffici comunali preposti ad approvare i progetti che verranno presentati ,ma se l'amministrazione  non è in grado,se ne assuma le responsabilità.

 

Contiamo di riuscire a presentare già nel prossimo consiglio comunale una bozza di regolamento da sottoporre al vaglio della commissione competente e degli uffici,un regolamento che tenga conto del territorio e che possa sfruttare al meglio le opportunità dettate dalla legge in questione.

 

Parrebbe che già diversi cittadini si siano rivolti agli uffici preposti per presentare progetti in tal senso:

 

"sappiano i cittadini che in assenza del Regolamento la legge detta chiaramente qual'è l'iter da seguire",

 

inoltre se ci dovessero già essere progetti presentati da sottoporre al vaglio del consiglio comunale è auspicabile l'immediato inserimento all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale,caso contrario risulta incomprensibile sul perché questi progetti siano ancora sulle scrivanie degli uffici comunali."

 

 

Comments

 

"Regolamento comunale sulla delocalizzazione di cubatura ai sensi dell.art. 22 della l.r. del 10-08-2016" l'amministrazione responsabile di questo inaccettabile ritardo.

 

"Mentre comuni importanti si dotano del  regolamento sulla delocalizzazione di cubatura  previsto dalla L.R.N°16 del 2016 la nostra città  è molto indietro,complice senza dubbio posizioni diverse dentro una maggioranza sempre più divisa,parrebbe proprio anche su questo importante e fondamentale tema.

 La legge in questione demanda ai comune l'opportunità di dotarsi di un apposito regolamento, ma se questo non si riuscisse  a fare per ragioni prettamente politiche legate ad una crisi ed a logiche di gruppi politici ai molti sconosciute , a pagarne le spese  sarebbero i cittadini,le imprese ed i professionisti,che,per gli effetti di questa legge potrebbero, (se non l'hanno ancora fatto), presentare progetti grazie ad esempio allo spostamento di cubatura da un terreno ad un altro purché di uguale destinazione.

 La  nostra posizione è quella di redigere quanto prima il regolamento così da dare precise disposizioni agli uffici comunali preposti ad approvare i progetti che verranno presentati ,ma se l'amministrazione  non è in grado,se ne assuma le responsabilità.

 

Contiamo di riuscire a presentare già nel prossimo consiglio comunale una bozza di regolamento da sottoporre al vaglio della commissione competente e degli uffici,un regolamento che tenga conto del territorio e che possa sfruttare al meglio le opportunità dettate dalla legge in questione.

 

Parrebbe che già diversi cittadini si siano rivolti agli uffici preposti per presentare progetti in tal senso:

 

"sappiano i cittadini che in assenza del Regolamento la legge detta chiaramente qual'è l'iter da seguire",

 

inoltre se ci dovessero già essere progetti presentati da sottoporre al vaglio del consiglio comunale è auspicabile l'immediato inserimento all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale,caso contrario risulta incomprensibile sul perché questi progetti siano ancora sulle scrivanie degli uffici comunali."

 

 

Comments

Desideriamo controbattere a quanto dichiarato  dal Sindaco,o meglio a  quanto non ha dichiarato, si, perché è ormai risaputo che il primo cittadino è bravo con le parole, ma Patti non ha più  bisogno di parole  bensì di fatti.

 In riferimento alla domanda  posta sulla questione Ipab, ci preme sottolineare che il Sindaco ha minimizzato come sempre e questa volta ha tendenzialmente tentato di sminuire quanto dichiara e  chiede l'opposizione,anche con un comunicato a Lei inviato,che prendendo spunto dall'ultimo provvedimento di revoca di "status di scuola paritaria" chiede di sapere ben'altro e di saperlo in consiglio e cioè : "cosa intende fare l'amministrazione qualora si presentasse un provvedimento di estinzione  delle due ipab?" su questo chiediamo risposta.

 

Per quanto riguarda i lavori di Patti Marina,noi abbiamo chiesto: "di sapere se questi sono stati soggetti a variante,e/o modifiche in corso d'opera, tali da poterne determinare inevitabili ritardi. su questo chiediamo risposta.

 

Per quanto legato invece alla questione parcheggi a pagamento,noi abbiamo posto dei paletti per noi indispensabili: 

1) regolamento condiviso 

2) gestione in house con personale comunale

3) accantonamento delle somme derivanti dagli incassi,in percentuale utilizzato per la stabilizzazione dei precari comunali che saranno distaccati per il servizio.

 

Per dibattere e deliberare su queste tematiche importanti abbiamo chiesto l'auto-convocazione del consiglio comunale,dove ci auguriamo la città potrà avere delle risposte. Sicuri in una vostra attenta e immediata pubblicazione della presente nota, siamo disponibili fin d'ora ad un pubblico dibattito e confronto con il primo cittadino nei suoi studi.

 

I consiglieri comunali

Tripoli-Cimino-Impalà-Gregorio Nardo-Di Santo e Prinzi

Risponde il direttore responsabile di Omnia News, Carmelo Ferro: Pubblichiamo volentieri  quanto chiesto dai consiglieri comunali dell'opposizione per cui in settimana presumibilmente il prossimo venerdì ampio dibattito in  studio 

 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431