I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

Il consigliere comunale del PD di Patti Tripoli Filippo,presenterà una importante ed articolata interrogazione a risposta scritta nei confronti dell'assessore  al turismo del comune di Patti " In diverse occasioni abbiamo sollecitato l'amministrazione comunale, affinchè si adoperasse  per una proficua ed importante partecipazione alla BIT di Milano,infatti Patti non è  presente da anni ad una delle più belle vetrine per il rilancio turistico e culturale e non parliamo solo della BIT. 

 

Alcuni mesi fa  avevamo chiesto con forza che si avviasse l'iter  per la partecipazione alle fiere internazionali,un buon "marketing territoriale" rappresenta l'arma migliore per ottenere I giusti risultati in settori come il turismo e la cultura. 

Diversi comuni dell'interland sono presenti nello stand della Sicilia alla Bit di Milano tra questi Montagnareale  Montalbano e Oliveri. Su temi cruciali  come questo non abbiamo mai chiuso alla collaborazione e mai lo faremo riteniamo che  in settori così importanti bisogna programmare e fare "Sistema" coi fatti,l'inerzia amministrativa penalizza gli operatori del settore e le loro aziende.

Comments

 

“Il sottoscritto consigliere comunale Giovanni Di Santo, con la presente mette in evidenza lo stato di abbandono in cui versano le Frazioni della Città di Patti.

Altro che il festival di Sanremo … A Patti c’è il festival della cattiva amministrazione Aquino, che, tra fiumi di parole (e non solo), non riesce a risolvere i problemi quotidiani della gente, quelli di ordinaria amministrazione.

Mi riferisco, per dirne una, alla ingente perdita di acqua di via Umberto primo della Frazione di Mongiove, che da oltre un mese arreca disagi ai residenti, senza parlare del solito spreco di milioni di metri cubi di acqua.

Nonostante le numerose segnalazioni da parte dei residenti e del sottoscritto, la situazione di disservizio prosegue.

Purtroppo questa situazione di inerzia nel lungo periodo andrà inesorabilmente ad intaccare le riserve idriche, e ricordo come già l’estate scorsa ciò sia effettivamente avvenuto, causando ulteriori disagi alla popolazione.

Inoltre non c’è alcuna programmazione da parte del Comune per la definitiva risoluzione del problema delle perdite di acqua, sia dal punto vista del reperimento di nuovi pozzi o dello scavo di nuovi, sia dal punto di vista della gestione dell’ufficio tecnico, ove l’incapacità di chi amministra si palesa giornalmente nella risoluzione delle questioni di ordinaria amministrazione… Tutto a danno dei pazienti cittadini pattesi”.

Comments

Si comunica che la sfilata dei carri di venerdì 9 Febbraio è stata annullata per avverse condizioni meteo.

Achille Fortunato, Assessore al Turismo-Comune di Patti.

Comments

Sorteggiati tramite elaborazioni effettuate dal  computer sotto la direzione della responsabile dell’ufficio anagrafe, Dottoressa Luciana Panassidi  i  62  scrutatori , che saranno impegnati  nei 15 uffici elettorali più sezione speciale, presso l’ospedale “Barone Romeo” per le elezioni dei candidati al  parlamento Italiano .  Il sorteggio si è svolto alla presenza della commissione elettorale riunitasi  nella sede comunale di piazza Mario Sciacca. Eccoli in dettaglio partendo dalle tre sezioni della scuola elementare  di piazza XX5 Aprile. 1)Armando Pelligra, Luciano Giaimo, Calogera Sangiorgio, Daniele Spartà.  2) Anna Pitì, Tania Messina, Gloria Campana, Michele Collorafi. 3) Giada Celona, Fabio Verdura, Mario Russo, Rosa Princiotta.  Sezioni 4 - 5 - 6 scuola elementare corso Matteotti.4)  Giacomo Anzaldo, Concetta Venuto, Sarina Caruso, Carmela La Guidara. 5) Antonella Canduci, Stefania Montalto, Benedetto Maggiore, Gaetano Calderone. 6) Maria Cristina Gatani, Michele Germanò, Samuele Buzzanca, Antonella Sidoti.  Sezioni 7 – 8  scuola elementare Marco Polo di  Marina: 7) Massimo Marino, Antonio Carmelo Presti, Giuseppina Lo Presti, Sonia D’Amico. 8) Giovanni Abbadessa, Maria Borrello, Francesco Fazio, Simone Pelligra.  Sezione 9, scuola elementare Scala : Marisa Giamo, Manlio Caleca, Sebastiano Sidoti, Maria Angela Ioppolo.  Sezione 10 Sorrentini: Graziella D’Addea, Angela Caputo, Graziella Famà, Sergio Scaglione. Sezione 11, scuola elementare Mongiove: Roberta Olivo, Rita Olivo, Antonino Bertino, Rosalba Lo Balbo. Sezione 12) scuola  elementare Moreri Soprani: Francesco Scalia, Giuseppe Damiano, Giovanni Cono Barbitta,Cosimo Magistro. 13) Scuola elementare Gallo:Francesco Picone, Filippo Rampulla, Santo Giarrizzo, Marcello Giaimo. Sezioni 14 - 15 scuola elementare Case Nuove Russo : Daniela Calderone Di Dio, Lucia Di Santo, Rachele Praticò, Veronica Costanzo. 15) Luisa Cadili, Rosaria Natoli, Carmela Donato, Daniela Gigante.  Sezione speciale  Ospedale “Barone Romeo” : Filippo Gatani e Andrea Bruno.

 

Comments

Il Consiglio Comunale di Patti, all’unanimità, ha approvato le linee guida per il pagamento degli oneri   di urbanizzazione e  del  contributo relativo al costo di costruzione.   Il deliberato,  proposto dai Consiglieri Enza Stroscio e Cesare Messina,  va nella direzione di un maggiore ed efficace contrasto ai mancati pagamenti degli oneri concessori, attraverso un’attenta verifica e controllo del “fascicolo amministrativo”.

Le linee guida approvate nell’ultima seduta Consiliare, definiscono le modalità di pagamento degli oneri in caso di rateizzazione, individuando limiti, clausole e garanzie da prestare a tutela dell’adempimento.

In particolare, viene introdotto il principio  della “preventiva  escussione”;  durata e termine della fidejussione;  la soglia al di sotto della quale non può essere richiesta  la rateizzazione; la rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957 del codice civile; la  verifica delle  clausole  contrattuali che la polizza deve contenere a garanzia del pagamento.

Gli uffici, provvedono inoltre a verificare che la  Compagnie sia autorizzata all’esercizio del Ramo Cauzioni e  l’autenticità della polizza rilasciata.

La proposta approvata rientra nella logica di una attenta amministrazione tendente a far pagare il giusto a tutti,  per pagare tutti meno.

 

 

Di seguito il testo approvato nella seduta del 06.02.2018                                                        

*********

Linee guida e di indirizzo per la determinazione delle modalità di pagamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione

 

I sottoscritti consiglieri, Cesare Messina ed  Enza  Stroscio,

propongono,

al fine di porre in essere un maggiore ed efficace contrasto all’evasione degli oneri di urbanizzazione,

 di  riformare la deliberazione consiliare nr.  35 del 25.05.1984, ad oggetto: “DETERMINAZIONE MODALITA’ PAGAMENTO ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE” sostituendola con la presente formulazione.

1-Il pagamento del  contributo, relativo agli oneri di urbanizzazionee della  quota di contributo relativo al costo di costruzione il cui importo è  determinato dal competente ufficio,   deve essere pagato  prima del rilascio del permesso di costruire, o contestualmente alla presentazione della S.C.I.A.

2-Qualora la sommatoria dei due contributi, come sopra specificato, supera l’importo di  €uro 2.500,00 (€uro duemilacinquecento/00),  può essere chiesto che lo stesso venga rateizzato e versato in quattro rate secondo le seguenti modalità.

a)-qualora l’importo complessivo del contributo  è superiore a €uro 2.500,00 ma non supera €. 10.000,00 verrà corrisposto secondo il seguente scadenziario:

1.      -€uro 2.500,00 prima del ritiro del permesso di costruire o dell’atto abilitante all’esecuzione dei lavori;

2.      Il restante importo suddiviso in tre rateeguali con scadenza a otto, sedici e ventiquattro mesi dal pagamento della prima rata.

 

b)-)-qualora l’importo complessivo del contributo  è superiore a €uro 10,000,00 verrà corrisposto secondo il seguente scadenziario:

-25% prima del ritiro del permesso di costruire o dell’atto abilitante all’esecuzione dei lavori;

-25% entro gli otto mesi successivi alla data di pagamento della prima rata;

-25% entro i sedici  mesi successivi alla data di pagamento della prima rata;

 

 

-25% entro i ventiquattro  mesi successivi alla data di pagamento della prima rata;

 

3-La richiesta di rateizzazione dovrà essere presentata al Comune con l’indicazione delle date di scadenza delle singole rate e l’importo di ciascuna. Tali scadenze verranno riportate sul permesso di costruire.

4-E’ comunque facoltà dell’interessato effettuare il pagamento in un’ unica soluzione secondo le modalità del  superiore punto uno.

5-Nel caso di rateizzazione, il pagamento del contributo deve essere garantito da apposita fidejussione bancaria o mediante polizza cauzionale assicurativa rilasciata da primaria impresa, autorizzata all’esercizio del Ramo Cauzioni, ai sensi delle vigenti leggi in materia.

Non verranno accettate cauzioni o polizze emesse da intermediari finanziari

 

La garanzia fideiussoria deve contenere le seguenti clausole e prescrizioni:

a)-Durata Polizza 24 mesi;

b)-Rinuncia al beneficio della preventiva escussione ex art. 1944 del codice civile;

c)-Rinuncia all’eccezione di cui all’art. 1957 del codice civile;

d)-Il pagamento  dovrà essere effettuato a semplice richiesta scritta del Comune  entro quindici giorni dal ricevimento della medesima;

e)-Per qualsiasi controversia il foro competente è quello di Patti;

f)-Efficacia della fidejussione“sine die”ovvero fino a che non sia svincolata mediante benestare dell’Amministrazione Comunale;

g)-Il Comune provvederà a svincolare le Polizze fideiussorie ad avvenuto Incasso  di tutte le rate   e di eventuali sanzioni,  mediante comunicazione scritta  rilasciata su istanza dell’interessato;

h)-Dovrà essere specificato che l’importo totale garantito è comprensivo delle “sanzioni per ritardato od omesso pagamento”.

 

6-L’importo oggetto di garanzia per il pagamento degli oneri di urbanizzazione e/o costo di costruzione, deve essere  pari all’importo rateizzato, maggiorato del 40%, a titolo di sanzioni per ritardato od omesso pagamento ai sensi dell’art. 42 del D.P.R.  380/2001 recepito con la L. R. 16/2016 e s. m. i.

 

7)-Per quanto inerente l’ammontare delle sanzioni  per ritardato od omesso pagamento valgono le norme dell’art.  42 del D.P.R. 380 del  06 giugno 2001 recepito con la L. R. 16/20016 e s. m. i.

 

8-L’eventuale trasferimento del titolo di costruzione  ad altri soggetti è subordinato all’assunzione della fidejussione a carico del nuovo obbligato principale.

 

9-Gli uffici competenti prima del rilascio del titolo abilitativo verificano che l’originale della fidejussione/polizza assicurativa:

a)-sia autentica ed emessa da un soggettofra quelli precedentemente citati,  autorizzato al rilascio di fidejussioni e/o polizze assicurative e che non abbia in corso procedure concorsuali;

b)-riporti le clausole sopra elencate

c)-L’oggetto per cui viene rilasciata la garanzia;

d)-L’importo garantito, maggiorato del 40%.

 

10-Gli uffici competenti, accertata l’inadempienza del mancato pagamento di quanto dovuto,   trascorsi sessanta  giorni dalla scadenza della polizza procedono alla riscossione coattiva e alla escussione della polizza fideiussoria.

 

 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431