I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

Già da qualche mese stiamo riferendo del grande evento religioso che vivranno i fedeli di Patti per l'arrivo in città del corpo di Santa Febronia, custodito nel comune di Minori. Saranno proprio i fedeli amalfitani che, in pellegrinaggio, accompagneranno la loro Santa Trofimena sino a Patti con arrivo previsto nel pomeriggio di venerdì 27 luglio prossimo. Insieme ai fedeli vi sarà anche l'arcivescovo Orazio Soricelli, della diocesi di Amalfi Cava dei Tirreni, insieme ad altri sacerdoti tra cui il parroco della chiesa dov'è custodito il corpo della Santa, don Ennio Paolillo. Vi saranno anche il sindaco di Minori, Andrea Reale ed i componenti del comitato organizzatore dei festeggiamenti, sempre del comune campano. Per programmare nei minimi dettagli le varie fasi, il 23 aprile prossimo, una delegazione di Minori, composta da padre Paolillo, dal vicesindaco di Minori, Tommaso Manzi e da tre componenti del comitato, si incontreranno, prima con il vescovo mons. Giombanco e subito dopo con il sindaco Aquino. La stessa delegazione visiterà nello stesso tempo la città per vedere anche il luogo dove verrà accolto il corpo di Santa Febronia ed il percorso della processione. Come si evince, d'ora in avanti, vi saranno tre mesi di intensi preparativi da parte delle due chiese, Patti e Minori, ma anche l'associazione "Santa Febronia", già a lavoro da diversi mesi, intensificherà l'allestimento del programma, in via di massima già definito, per far si che i festeggiamenti dell'ultima settimana di luglio siano ricordati per lungo tempo.

 

 

Comments

" Più volte in passato abbiamo spronato l'amministrazIone a ripristinare il servizio di parcheggio a pagamento,ma come dice la stessa parola,noi chiediamo un "servizio" e non un semplice atto per rifocillare le già svuotate casse comunali,mal gestite da questa amministrazione.

Innanzi tutto anche in questo caso come per la "Tassa di Soggiorno",non possiamo non notare un mancato coinvolgimento di tutti quei soggetti,che gioco forza potrebbero subire un danno a seguito del  ripristino dei parcheggi,con metodi e tempistiche a nostro avviso errate,riteniamo dunque necessario un incontro con questi soggetti(commercianti,ristoratori ed operatori del settore, turistico e non solo,soprattutto di Tindari e Marina di Patti 

E' chiaro, guardare questo servizio come un mero modo per fare cassa  è la cosa più sbagliata che si possa fare. 

 

Tre,i passaggi  fondamentali che l'opposizione chiede all'amministrazione:

 

-stesura concertata del "Regolamento per la gestione dei parcheggi a pagamento";(come avviene in tutti i comuni d'Italia,

 

-gestione in house del servizio,con personale dipendente  del comune,appositamente formato;

 

- prevedere nei limiti delle normative in vigore,la stabilizzazione del personale precario del comune che sarà distaccato nella gestione di questo servizio.

 

In tal senso abbiamo provveduto ad invitare l'assessore competente affinché chieda un incontro congiunto della commissione affari generali  e della commissione viabilità per sapere quale sarà l'iter che intende seguire l'amministrazione prima del ripristino dei parcheggi a pagamento. 

Se anche in questo caso verrà meno il coinvolgimento sulla stesura di un regolamento del servizio,efficiente ed efficace,come avvenuto per  la  tanta mormorata "Tassa di Soggiorno",votata dalla maggioranza consiliare, si creeranno  danni irreversibili al turismo locale e ai commercianti,specie su Tindari,Patti Marina e Mongiove 

 Mentre per Marina  l'opposizione con una nota indirizzata all'ufficio tecnico comunale chiede tempi certi sulla fine dei lavori del parco giochi,e spiegazione sulla necessità della variante apportata e che pare stia ritardando la consegna dei lavori.

 

TRIPOLI -CIMINO -INPALA-' GREGORIO NARDO 

Comments

" Più volte in passato abbiamo spronato l'amministrazIone a ripristinare il servizio di parcheggio a pagamento,ma come dice la stessa parola,noi chiediamo un "servizio" e non un semplice atto per rifocillare le già svuotate casse comunali,mal gestite da questa amministrazione.

Innanzi tutto anche in questo caso come per la "Tassa di Soggiorno",non possiamo non notare un mancato coinvolgimento di tutti quei soggetti,che gioco forza potrebbero subire un danno a seguito del  ripristino dei parcheggi,con metodi e tempistiche a nostro avviso errate,riteniamo dunque necessario un incontro con questi soggetti(commercianti,ristoratori ed operatori del settore, turistico e non solo,soprattutto di Tindari e Marina di Patti 

E' chiaro, guardare questo servizio come un mero modo per fare cassa  è la cosa più sbagliata che si possa fare. 

 

Tre,i passaggi  fondamentali che l'opposizione chiede all'amministrazione:

 

-stesura concertata del "Regolamento per la gestione dei parcheggi a pagamento";(come avviene in tutti i comuni d'Italia,

 

-gestione in house del servizio,con personale dipendente  del comune,appositamente formato;

 

- prevedere nei limiti delle normative in vigore,la stabilizzazione del personale precario del comune che sarà distaccato nella gestione di questo servizio.

 

In tal senso abbiamo provveduto ad invitare l'assessore competente affinché chieda un incontro congiunto della commissione affari generali  e della commissione viabilità per sapere quale sarà l'iter che intende seguire l'amministrazione prima del ripristino dei parcheggi a pagamento. 

Se anche in questo caso verrà meno il coinvolgimento sulla stesura di un regolamento del servizio,efficiente ed efficace,come avvenuto per  la  tanta mormorata "Tassa di Soggiorno",votata dalla maggioranza consiliare, si creeranno  danni irreversibili al turismo locale e ai commercianti,specie su Tindari,Patti Marina e Mongiove 

 Mentre per Marina  l'opposizione con una nota indirizzata all'ufficio tecnico comunale chiede tempi certi sulla fine dei lavori del parco giochi,e spiegazione sulla necessità della variante apportata e che pare stia ritardando la consegna dei lavori.

 

TRIPOLI -CIMINO -INPALA-' GREGORIO NARDO 

Comments

E' giunto il momento di rendere presentabile il teatro greco di Tindari in quanto la bella stagione primaverile induce già a scoprire le bellezze storiche e culturali di Patti. Purtroppo, la scorsa domenica di Pasqua ed il lunedì di pasquetta, i tanti visitatori che si sono recati al teatro hanno visto una assurda situazione. Una folta vegetazione, nello specifico finocchio selvatico, sparso per tutto il teatro. I resti archeologici immersi nel verde che, se da un lato potrebbe avere una certa bellezza volendo essere amanti della natura, dall'altro è inaudito che un'area storica debba essere in queste condizioni. Siamo ormai in un periodo in cui Tindari è meta di tanti studenti in gita di istruzione ed è questo quello che "ammireranno". Agli studenti, d'ora in avanti, aggiungiamo una moltitudine di turisti provenienti da tutto il mondo, anche loro ad immortalare l'arco greco insieme però al finocchio selvatico. Ci auguriamo che questa immagine, non certo idilliaca, cambi al più presto. Chi debba provvedere, al visitatore non importa, allo stesso interessa invece trovare un luogo in condizioni da poter dire: che incanto !!!

Comments

 

"Continuo ad apprendere dalla stampa il variegato programma elettorale del candidato sindaco Pippo Trischitta: attaccare e denigrare Bramanti…. E’ monotematico nell’argomento ma molto creativo nell’inventare scenari che esistono solo nella sua testa. Stavolta ha addirittura inventato una fantomatica cena tra me, Genovese e alcuni consiglieri comunali con chissà quali obiettivi. Lo rassicuro che non c’è stata alcuna cena, né colazione, né pic nic, né alcun tipo di conviviale e nel contempo gli annuncio che sto provvedendo a querelarlo per porre fine alle prossime puntate del suo “fantasy”. Vorrei invece invitarlo a prestare maggiore attenzione alle condizioni disastrose di questa città ed a presentare proposte esattamente come sto facendo io. La sua ossessione per Genovese gli sta facendo perdere lucidità al punto da offendere anche i suoi colleghi consiglieri comunali con i quali ha portato avanti decine di battaglie in questi anni, condividendo ordini del giorno, mozioni di sfiducia, interrogazioni e spesso anche la stanza.  Dichiarando di non voler più sedersi nei banchi accanto a colleghi che conosce da anni offende storie personali e carriere specchiate. Quanto alla sua coerenza ed al suo essere sempre stato nello stesso partito gli ricordo che alle Regionali del 2012 si è candidato con Futuro e Libertà, formazione guidata da Fini dopo la rottura con Berlusconi, partito nel quale è stato fino alla primavera del 2013. Per non parlare di quante volte in questi 5 anni col suo voto ha fatto da stampella all’amministrazione Accorinti.  Trischitta si dedichi pure alla caccia alle streghe che tanto lo appassiona, io penso al futuro della mia città messa in ginocchio da chi, come lui, preferisce parlare, anzi, urlare, piuttosto che fare".

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431