I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

-                      ANNO ACCADEMICO 2018/2019.

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4a Serie Speciale – nr. 13 del 13 febbraio 2018, è stato pubblicato il concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’ammissione di 61 allievi ufficiali del ruolo normale – comparti ordinario e aeronavale – all’Accademia della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2018/2019.

I posti disponibili sono così ripartiti:

a) 55 (cinquantacinque) destinati al comparto ordinario;

b) 6 (sei), destinati al comparto aeronavale, suddivisi così come segue:

(1) 3 (tre) riservati alla specializzazione “pilota militare”;

(2) 3 (tre) riservati alla specializzazione “comandante di stazione e unità navale”.

La presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 15 marzo 2018 e riguardare uno solo dei predetti comparti e specializzazioni.

Possono partecipare al concorso i cittadini italiani che:

- abbiano, alla data del 1° gennaio 2018, compiuto il diciassettesimo anno di età e non abbiano superato il giorno del compimento del ventiduesimo anno d’età (siano nati, cioè, nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1996 e il 1° gennaio 2001 – estremi inclusi);

- siano in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute;

- non essendo in possesso del previsto diploma alla data di scadenza per la presentazione delle domande, lo conseguano nell’anno scolastico 2017/2018.

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.

I concorrenti, in possesso di un account di posta elettronica certificata (P.E.C.), dopo aver effettuato la registrazione al portale, potranno accedere, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione.

Sul predetto sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.

Comments

E’ stata inaugurata a Tortorici, con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo 1, la campagna di contrasto e prevenzione alle violenze promossa dall’Associazione Antiviolenza Aldebaran Onlus anche per il 2018.

Si è tenuto, infatti, lo scorso sabato 17 febbraio, nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo 1 di Tortorici,  un incontro dal titolo “Cyberbullismo e trappole di internet” organizzato dall’Associazione Antiviolenza Aldebaran Onlus in collaborazione con l’Istituto.

In un’aula gremita di ragazzi molto attenti ed interessati, l’avv. Maria Tindara Impellizzeri (Consigliere Segretario dell’Associazione), dopo i ringraziamenti al Dirigente Scolastico Prof. Rinaldo Nunzio Anastasi, alle Prof.sse Mariuccia Trusso  e Antonina Rizzo Nervo, ed al corpo docente tutto per aver favorevolvomente sposato l’iniziativa, ha presentato l’Associazione e le finalità ed introdotto il delicato tema del cyberbullismo e dei pericoli di internet.

Di seguito hanno preso la parola l’avv. Antonella Marchese (Presidente dell’Associazione), l’avv. Anna Maria Coppolino (Consigliere) e l’ing. Emanuele Sciagura, esperto di informatica forense, che hanno illustrato ed esaminato episodi reali di bullismo e di cyber-bullismo, sottolineando i reati configurabili dalle singole condotte e le conseguenze giuridiche, nonché chiarendo quali sono gli strumenti di tutela apprestati dall’ordinamento in favore delle vittime.

Si è parlato di internet e della sua storia, di come è cambiata la società con l’arrivo di internet, ma soprattutto si è discusso dei potenziali rischi e pericoli in cui giovani ed adolescenti possono incappare a causa di un uso superficiale e sconsiderato degli strumenti informatici; gli spunti di riflessione ed i suggerimenti per un uso moderato e consapevole della rete e dei social networks che sono stati lanciati durante tutto l’incontro sono stati numerosi.

 “Questo incontro apre la nostra campagna 2018 nelle scuole; si tratta di una iniziativa, avviata lo scorso anno, che l’Associazione Antiviolenza Aldebaran Onlus svolge con i ragazzi e fra i ragazzi, al fine di sensibilizzarli al tema della violenza.

Purtroppo anche internet, se usato in modo sbagliato, può essere uno strumento di violenza, e quindi i ragazzi vanno sensibilizzati ad un uso moderato e consapevole degli strumenti informatici, e vanno informati sui possibili rischi che si celano dentro la rete.

Con l’istituto Comprensivo 1 di Tortorici abbiamo ufficialmente inaugurato la campagna per il 2018, ma non ci fermiamo ed abbiamo già in programma di andare in altre scuole del comprensorio “ (questo il commento dell’avv. Antonella Marchese).

 

 

Comments

 

La deputazione nazionale e regionale messinese del Movimento 5 Stelle, composta da Francesco D'uva, Valentina Zafarana e Antonio De Luca, boccia in maniera determinata e assoluta la proposta di accorpare il Papardo all'IRCSS.

I deputati chiedono l'immediato ritiro del Ddl che, oltre a non garantire alcun risparmio economico, comporterebbe conseguenze fortemente negative sotto il profilo occupazionale e dell'offerta sanitaria.

"Se si vuole risparmiare - proseguono i deputati all'unisono - non lo si faccia sulle spalle dei messinesi, che sono fin troppo stanchi di andare incontro a disservizi".

 

Comments

                                                       A SCUOLA CON LA GUARDIA DI FINANZA: 

Si è tenuto presso il Liceo Scientifico “Archimede” di Messina l’evento inaugurale del Progetto “Educazione alla legalità economica”.

La cerimonia di avvio è stata presieduta dal Col. t. SFP Vincenzo Tomei, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Messina, dalla Prof.ssa Agata Tringali, in rappresentanza del Direttore dell’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina, Dott. Luca Gatani, e dalla Prof.ssa M. Flavia Scavello, Dirigente Scolastico dell’Istituto, che ha fatto gli onori di casa ed ha introdotto i lavori con un indirizzo di saluto.

Nel corso dell’incontro, il Comandante Provinciale ha sottolineato l’importanza del rispetto della legalità economico-finanziaria per il superamento della crisi, la crescita economica del Paese e il corretto godimento dei diritti e dei servizi da parte dei cittadini onesti.

Il Direttore Scolastico, per il tramite della Prof.ssa Agata Tringali, ha ringraziato il Corpo della Guardia di Finanza per aver promosso tale iniziativa ed ha confermato l’impegno dell’Istituzione scolastica alla quale è affidata un’importante funzione educativa anche per la promozione della cultura della legalità economico-finanziaria e del rispetto delle regole.

A seguire, si è tenuto un incontro con gli studenti per parlare di cultura della legalità economica nell’ambito della sesta edizione del Progetto.

L’evento trae origine da un’iniziativa che scaturisce da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.

L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Di concerto con il predetto Dicastero, è stato così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2017/2018, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a:

- creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”;

- affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;

- stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

All’iniziativa è abbinato un concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica

Comments

 

Due giornate intense attendono i candidati messinesi di Camera e Senato del MoVimento 5 Stelle, pronti ad inaugurare tre Comitati elettorali dislocati nei punti chiave della città di Messina.

Domani, venerdì 16 febbraio, toccherà alla sede di via I Settembre dove l’inaugurazione è prevista alle 20.30. A tagliare il nastro saranno i canditati dei collegi uninominali e proporzionali, Francesco D’Uva, Angela Raffa, Barbara Floridia e Grazia D’Angelo, insieme agli attivisti.

Sabato 17 febbraio sarà invece la volta del Comitato elettorale della I Circoscrizione, nella seda di via Nazionale 6 di Briga Marina. L’evento si svolgerà a partire dalle 16 e vi parteciperanno sia i canditati sia i PortaVoce all’ARS Valentina Zafarana e Antonio De Luca.

Nella stessa giornata di sabato 17, a partire dalle 19, verrà infine inaugurato il Comitato elettorale di via Marco Polo 394, a Contesse. 

“Aspettiamo numerosi tutti coloro che vorranno sostenerci e conoscere, ancora meglio, il nostro programma elettorale ed i candidati. Partecipa, scegli, cambia! Perché è da qui che inizia il vero cambiamento”, ha dichiarato il candidato all’uninominale di Messina Francesco D’Uva.

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431