I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Attualità

In occasione del XXV anniversario della convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, domani, giovedì 20, alle ore 9, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso "Storie, fiabe e favole in libertà ... raccontami anche la tua", progetto di educazione interculturale rivolto alle scuole di Messina e provincia. Alla manifestazione, promossa e organizzata dalla Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri) di Messina, in collaborazione con il Comitato Provinciale per l'UNICEF, l'AIMC (associazione italiana maestri cattolici) Sezione e Provinciale Messina, l'Aspei (associazione pedagogica italiana) ed i Lions Messina Ionio, sono stati invitati a partecipare il sindaco, Renato Accorinti; l'assessore alla Pubblica istruzione, Patrizia Panarello; il presidente della commissione consiliare Salute e ambiente, Rita La Paglia; l'assessore regionale della salute, Lucia Borsellino; la senatrice Venerina Padua, membro 2^ commissione permanente (igiene e sanità) del Senato; il sindaco di Mineo, Anna Aloisi; il segretario nazionale Fimp, Adolfo Porto; e i pediatri di base degli alunni premiati. All'iniziativa, che ha avuto i patrocini dell'assessorato della Salute della Regione Sicilia e del comune di Messina, hanno aderito quasi 500 alunni provenienti da 10 istituti scolastici di Messina e provincia: la Direzione didattica Santa Teresa Riva; gli Istituti Comprensivi "Luigi Capuana" di Barcellona Pozzo di Gotto; "Boer - Verona Trento"; Santa Teresa Riva; Terme Vigliatore; Villafranca Tirrena; Mazzini Gallo di Messina; Santa Margherita; Villa Lina Ritiro e Giuseppe Catalfamo di Messina. Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, data che ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, che devono essere garantiti a tutti i bambini del mondo. “Il Comune di Messina aderisce all’iniziativa – evidenzia l'assessore Panarello - confermando l’attenzione di questa Amministrazione per la cura e lo sviluppo delle giovani generazioni. Consapevoli che il futuro di bambini e bambine nasce e cresce nel presente, il mondo degli adulti deve rivolgersi con onestà alla scuola dell’infanzia per fare in modo che sia di qualità, riconoscendone il valore nei fatti e nelle cose. L’assessorato alle Pari opportunità e alla Pubblica istruzione auspica che tutti gli adulti celebrino la Giornata, riflettendo sui diritti dei minori, italiani, stranieri, immigrati, di colore, perché crescano liberi e sereni sviluppando al meglio le loro potenzialità. Ogni 6 secondi muore un bambino e 1 milione 800 mila bambini in Italia vivono in condizioni di povertà; minori sono coinvolti nei conflitti armati, senza istruzione, senza diritto alla casa, alla salute, alla pace, e potremmo ancora elencare tantissime condizioni critiche e inaccettabili per un mondo che si definisca ''civile'' (fonte ufficiale Save The Children). Rivolgo pertanto – conclude Patrizia Panarello - un invito particolare alla scuola e agli insegnanti affinché il 20 novembre i diritti contenuti nella Convenzione possano essere motivo di discussione attraverso il gioco, la lettura, la proiezione di video: rendere consapevoli bambini/e, ragazzi/e, può contribuire a creare meno discriminazione ed emarginazione”.

Comments

Dopo l'istituzione dello sportello dei diritti degli animali, il comune di Messina, come deliberato ieri, martedì 18, nella seduta di Giunta municipale, aggiunge un altro tassello ai risultati programmati, chiedendo di accedere ai finanziamenti europei previsti dal PON FSE “Governance e azioni di sistema, Ob.Convergenza, Asse E, Obiettivo specifico 5.1 Accrescere l’innovazione, l’efficacia e la trasparenza dell’azione pubblica” - Progetto Performance PA - Modelli e strumenti per la razionalizzazione delle risorse finanziarie. Il provvedimento segue quelli varati nei mesi scorsi quali il regolamento a tutela delle colonie feline, la consulta animalista – organismo di confronto politico cittadino ed infine l’unità di coordinamento per la prevenzione del randagismo, adempimento previsto dal 2007. “In collaborazione con il FormezPA e senza alcuna spesa per l’Amministrazione comunale, in quanto prodotto in house, - sottolineano l'assessore al Benessere degli animali, Daniele Ialacqua ed il referente del progetto, Vincenzo Palana, - sarà effettuato uno studio comparato sulla spesa dei comuni messinesi i cui risultati, insieme ad un ventaglio di possibili soluzioni, saranno presentati nel corso di un convegno in programma nei primi mesi del 2015, al fine di contemperare le esigenze di bilancio con la tutela degli animali prevista dalle vigenti normative. L’iniziativa offrirà un'opportunità di crescita non solo per il comune di Messina ma anche per quelli che aderiranno, costituendo una rete collaborativa per l’offerta di servizi più efficienti con una riduzione dei costi”.

Comments

A seguito di accordo con la ditta “Asya Noleggi”, il servizio transfert “Andata e Ritorno” per l’aeroporto di Catania,  viene garantito con 3 viaggi. Lo comunica l’assessore Nino Isgrò, specificando altresì che la partenza e l’arrivo sono previsti all’interno del complesso turistico di Portorosa di fronte alla sede della “Asya noleggi” a 100 metri  dalla portineria verso la spiaggia.

“ L’Amministrazione Comunale Furnarese –si legge nella nota - ha voluto con questo dare ancora una volta una spinta all’economia delle nostre aziende, commercianti ed operatori del settore, agevolando così i flussi turistici che usufruendo di tale servizio potranno avere grandi e forti motivazioni nella presentazione dei propri pacchetti, soprattutto in prossimità delle feste natalizie prima e pasquali dopo. Benefici questi, che ricadono anche sulla popolazione residente che potranno usufruire di tale servizio con evidenti ritorni personali sia in termini economici che di tempi e rischi personali visto che questo accordo prevede la continuità per tutto il periodo invernale fino al 30 marzo 2015, per poi proseguire per tutta la stagione estiva prossima.

 

 Altre iniziative, in ambito culturale e occupazionale, stanno per essere concluse dall’Amministrazione Comunale, sempre per dare risalto e concretezza all’azione della stessa e poter far si che il  territorio possa diventare il polo turistico e culturale più importante della Provincia Messinese e soprattutto della costa tirrenica. Alcune di esse saranno operative a breve, altre lo saranno nell’anno nuovo e saranno certamente di grande impatto e grande risalto”.

Comments

Gioiosa Marea (ME), sorpreso senza biglietto minaccia i controllori sul treno ed i Carabinieri intervenuti: arrestato  Ioan Lacatus 64enne romeno (padre del 24enne fermato sabato 15 novembre per l’aggressione al capotreno nei pressi della stazione ferroviaria di Spadafora).

Sorpreso senza biglietto minacciava i controllori di Trenitalia sul treno Patti-Palermo. Nel pomeriggio di ieri, personale di Trenitalia stava effettuando regolarmente i controlli a bordo del treno intercity Patti-Palermo quando sorprendevano privo di biglietto valido LACATUS Ioan, 64enne romeno senza fissa dimora, padre di LACATUS Stefan ( il 24enne romeno posto in stato di fermo sabato 15 novembre perché senza biglietto aveva aggredito con un’arma da taglio un capotreno nei pressi della stazione ferroviaria di Spadafora). Come da regolamento invitavano il soggetto a scendere dal treno alla successiva stazione ferroviaria di Gioiosa Marea. Il Lacatus dava subito in escandescenza e minacciava i controllori, i quali, sentendosi in pericolo, davano l’allarme alla Centrale Operativa della Polfer di Palermo. Quest’ultima chiedeva supporto alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Patti che provvedeva ad inviare sul posto i militari della Stazione CC di Gioiosa Marea.

Ivi giunti trovavano il LACATUS intento a stendere della biancheria su una panchina, il quale alla richiesta di spiegazioni da parte dei militari dell’Arma minacciava anche i Carabinieri, i quali tentavano invano di calmarlo per procedere all’identificazione. A questo punto il soggetto provava a darsi alla fuga per sottrarsi al controllo ma veniva immediatamente bloccato. Scattavano quindi le manette per il LACATUS per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale ed incaricato di pubblico servizio.

Nel corso della successiva perquisizione veniva trovato in possesso di due forbici.

 

L’arrestato a seguito degli accertamenti di rito, su disposizione  del magistrato di turno veniva trattenuto presso la camera di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Patti in attesa del rito direttissimo che si terrà nella giornata odierna.

Comments

A conclusione di attività investigativa i Carabinieri di Mistretta arrestano presso la stazione ferroviaria di Palermo un cittadino romeno per furto in abitazione . Il tutto dopo alcuni servizi di osservazione e pedinamento, ieri  nei pressi della Stazione Centrale di Palermo, i Carabinieri di Mistretta traevano in arresto in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese  il  13 settembre dello scorso anno. Ad essere arrestato il 34 enne rumeno  Sebes Naeagu, ivi residente, ma in Italia senza fissa dimora, già noto alle Forze dell’Ordine; dovendo lo stesso espiare una pena di anni uno e mesi tre di reclusione poiché condannato dal Tribunale di Termini Imerese per furto in abitazione in concorso commesso a Roccamena  nel 2008.  Dopo più di un anno di latitanza, trascorsa in parte anche in Romania, l’arrestato, nel pomeriggio di ieri è stato associato presso la Casa Circondariale di Termini Imerese per espiare la pena. 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431