I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Cronaca

 

 

In occasione della fiera storica, svoltasi nei giorni 14 e 15 novembre, sul lungomare di Sant’Agata di Militello, a seguito di tavolo tecnico tra il Dirigente del Commissariato di P.S. dott. Daniele MANGANARO, il Comandante della Compagnia Carabinieri Capitano Fabrizio MACRÌ, il Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza Tenente Alessio ALVINO ed il Comandante della Polizia Municipale Vincenzo MASETTA, è stata creata una squadra interforze di polizia, finalizzata allo svolgimento di servizi specifici di prevenzione contro la messa in commercio di prodotti contraffatti, il contrasto all’esercizio abusivo di professioni, l’abigeato, la macellazione clandestina, la micro criminalità in genere.

Il dispositivo di sicurezza, prevenzione e repressione è iniziato fin dalle ore 04 della notte con un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno dell’abigeato ed alla conseguenziale vendita di animali non registrati, con controlli specifici nell’area destinata all’esposizione, che sono risultati regolari.

Nella prima giornata, il 14, l’attività è stata concentrata, dopo i controlli sugli animali, al contrasto dei reati di contraffazione ed esercizio di attività abusiva.

In tale contesto, sono state sequestrate due auto cariche di merci contraffatte, sprovviste di copertura assicurativa, in particolare una era anche già gravata da provvedimento di confisca amministrativa e già acquisita al patrimonio dello Stato.

Inoltre, complessivamente le operazioni svolte all’interno della Fiera Storica e nelle strade limitrofe hanno consentito di porre sotto sequestro oltre 1450 pezzi di merce contraffatta di vario genere (borse, scarpe, abbigliamento) per un valore complessivo di circa € 45.000.

Durante tutta la giornata sono stati presidiati i punti nevralgici degli stand e grazie a ciò, il personale impiegato è riuscito, a seguito di intervento tempestivo, a sedare una grossa lite, con l’arresto di un venditore barcellonese, che unitamente al figlio, aveva percosso con una spranga altri standisti, nonché dei passanti quattro dei quali sono dovuti ricorrere alle cure ospedaliere, in particolare un minore con il naso fratturato.

L’energumeno, TRAPANI Nunzio, di 48 anni, con precedenti,  veniva tratto in arresto, in attesa dell’udienza di convalida del 16 novembre p.v., come disposto dal PM di turno presso la Procura di Patti, dott. Alessandro Lia.

I controlli sono continuati nella giornata del 15, fino a tarda serata, con un bilancio più che positivo ai fini della prevenzione, nonché della repressione di quei pochi episodi verificatisi.

L’operazione congiunta svolta in sinergia tra tutte le Forze dell’Ordine presenti sul territorio cittadino, secondo le rispettive peculiarità, ha avuto vasta eco sull’opinione pubblica, riscuotendo il plauso dei commercianti e dei visitatori i quali hanno tangibilmente e favorevolmente percepito la presenza del dispositivo che ha garantito il regolare svolgimento della nota manifestazione fieristica in una rinnovata cornice di legalità, ordine e sicurezza.

 

La perfetta sinergia tra le funzioni di Ordine e Sicurezza Pubblica, Prevenzione e Repressione Crimini, Polizia Economico-Finanziaria e Polizia Annonaria è risultata vincente!   

Comments

 

 

Ordine, sicurezza ma  anche discrezione: questi i tre elementi principali del dispositivo predisposto a garanzia del buon esito del G7 pari opportunità.

Una strategia vincente, quella voluta dal Prefetto e dal Questore di Messina, in piena concordanza con le direttive del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, volta a ridurre al minimo i disagi per i cittadini.

Taormina fa da cornice al grande evento senza sacrificare la sua quotidianità; la Polizia di Stato, con le altre Forze di Polizia, con oculatezza, discrezione, riservatezza, ha schierato uomini e mezzi senza intralciare il normale svolgimento delle attività routinarie.

Mesi di preparazione e, da ultimo, quattro giorni di intenso lavoro all’insegna della sobrietà ma anche e soprattutto dell’efficienza. La Polizia di Stato, in sinergia con l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza, anche questa volta ha consentito alle delegazioni presenti di operare in condizioni ottimali.

Una città fruibile ed aperta ma anche una città sicura grazie agli occhi attenti dei tanti operatori, che soprattutto in abiti civili, hanno garantito professionalità, competenza e buon senso.

“Esserci ma senza eccessi” a tutela dei veri protagonisti dell’evento: i capi delegazione dei Paesi del G7 riuniti nella Perla Jonica.

 

Con un pizzico d’orgoglio, possiamo affermare che la cabina di regia, diretta dal Questore di Messina, è riuscita pure in questa occasione ad assicurare la giusta ed adeguata cornice di sicurezza, in un contesto internazionale, in cui non mancano motivi di preoccupazione. 

Comments

 

 

LEGIONE CARABINIERI “SICILIA”

Comando Provinciale di Messina

__________

 

Comunicato Stampa del 16 novembre 2017

 

 

 

Ieri sera, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato un pregiudicato intento a forzare alcune auto in sosta: CARROLO Carmelo, 38 messinese. La Gazzella dei Carabinieri, nel transitare in Via Consolare Valeria, giunta all’altezza del parcheggio adiacente l’ingresso del Policlinico Universitario di Messina, notava un soggetto chino e concentrato sullo sportello di una Fiat modello 600. I ladro era talmente intento che non notava i militari i quali invece, insospettiti dal suo atteggiamento, decidevano d’effettuare un controllo e scendevamo dall’autovettura di servizio circondandolo. A quel punto l’uomo accorgendosi della loro presenza, riponeva con estrema velocità le mani in tasca, tentando di allontanarsi indifferente. I militari lo bloccavano ed ispezionavano l’auto notando evidenti segni di forzatura nel bussolotto della portiera lato guida che risultava danneggiata.

 

CARROLO veniva sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un cacciavite della lunghezza di cm 8,5nascosto nelle tasche, attrezzo con cui aveva tentato di forzare la serratura dell’auto e pertanto veniva tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G., in attesa del rito per direttissima, all’esito della quale l’arresto in flagranza veniva convalidato e l’uomo sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Comments

 

 

Aveva nove dosi di marijuana nascoste negli slip, pronte ad essere smerciate. SGRO’ Carmelo, nato a S.Agata Militello, 23 anni, con precedenti a suo carico, è stato individuato dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Milazzo e sottoposto a controllo ieri, intorno alle 20.30, all’interno della stazione ferroviaria di Spadafora.

La successiva perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento di altra marijuana sfusa dentro un bicchiere e di ulteriori 23 dosi della stessa sostanza ben nascoste sotto una bombola del gas in cucina. 2 grammi di cocaina, invece, erano avvolti nel cellophane e ben celati in un altro bicchiere colmo di riso.  

I poliziotti hanno sequestrato anche altri oggetti di verosimile provenienza illecita per ulteriori accertamenti.

Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto per stamani.

 

 

Comments

 

 

 Con un’iniziativa che si svolgerà sabato 18 novembre alle 10 nell’Aula consiliare del Comune di San Teodoro la Cgil, lo Spi e la Flai Cgil di Messina ricorderanno due importanti esponenti del sindacato, il loro impegno e le qualità umane. Alla presenza del segretario generale della Cgil di Messina Giovanni Mastroeni, dello Spi Giorgio Scirpa e di Gaetano Santagati della segreteria provinciale del Sindacato pensionati, della Flai Nuccio Massimino, degli altri segretari delle categorie del sindacato e di tutti i rappresentanti della Cgil del territorio sarà rivolto un sentito ricordo di Calogero Pittalà e Carmelo Pittalà che hanno dato un importante contributo all’azione della Cgil fino alla loro scomparsa con una lunga e intensa attività sindacale nei diversi settori, per l’assistenza ai lavoratori, i loro diritti, per le battaglie per il lavoro e sul piano sociale portate avanti nel territorio. Con questa iniziativa la Cgil di Messina, il sindacato dei pensionati e dei lavoratori dell’agroindustria unitamente a tutte le altre strutture del sindacato vogliono rendere omaggio ad un impegno che Calogero Pittalà e Carmelo Pittalà hanno sempre messo al centro della loro vita, con una forte iniziativa per i diritti dei lavoratori e dei cittadini che la Cgil continua a mettere in campo per la crescita e lo sviluppo del territorio.

 

 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431