I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Cronaca

La Polizia di Stato sta eseguendo una ordinanza applicativa  di misure cautelari emessa dal GIP presso il Tribunale di Barcellona P.G., su richiesta di quella Procura della Repubblica, a carico di amministratori e funzionari, sia in carica che non più in servizio, del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, ritenuti responsabili dei reati di concussione, abuso d'ufficio e falso.Ulteriori dettagli saranno resi nel corso di una conferenza stampa che si terrà stamani, alle ore 11.00, presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza.

Comments

                                               Controlli di San Valentino a Falcone. 

 

I Carabinieri della Stazione di Falcone, in occasione della festa di San Valentino e dei festeggiamenti del Carnevale appena trascorso, hanno svolto un mirato servizio di controllo del territorio sia per reprimere i reati contro il patrimonio che per garantire maggiore sicurezza sulle strade del comprensorio.

Il dispositivo, infatti, che ha visto il coinvolgimento di pattuglie della vicina Stazione di Terme Vigliatore e dell’Aliquota Radiomobile, ha permesso di svolgere numerosi controlli nei luoghi di maggiore aggregazione di Falcone ed Oliveri.

L’azione di contrasto svolta dall’Arma ha consentito di deferire in stato di libertà complessivamente 6 persone per diversi reati.

L’attenzione massima ha riguardato i reati contro il patrimonio, infatti, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Patti tre persone per ricettazione, permettendo di fare chiarezza su alcuni furti commessi sul territorio.

Inoltre, è stato denunciato un uomo perché trovato in possesso di un’ascia durante un controllo d’iniziativa nei pressi di una farmacia.

I controlli alla circolazione stradale hanno permesso di denunciare un uomo, poiché, alla guida senza patente, in quanto responsabile di diverse e reiterate violazioni della stessa natura.

Mentre, nel corso della tarda serata, i controlli eseguiti con alcoltest hanno consentito di deferire in stato di libertà il conducente di un veicolo che presentava un tasso alcolemico superiore al limite consentito, con contestuale ritiro della patente di guida.

Comments

 

Prosegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo nel contrasto delle attività illecite, ed in particolare nell’ambito delle attività di prevenzione e di contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti. Nella mattinata di oggi, una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Milazzo, che stava effettuando un servizio di prevenzione nelle zone di maggiore transito e aggregazione di persone, ha tratto in arresto IANNIELLO Francesco 34enne Palermitano e denunciato il 28enne M. S., anch’egli di Palermo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto trovati in possesso di sostanze stupefacenti del tipo “cocaina” e “marijuana” che gli stessi stavano trasportando e che erano verosimilmente pronte per essere immesse sul mercato locale.

In proposito, nella prima mattinata appena trascorsa, i militari hanno notato due uomini a bordo di un autovettura che avevano un comportamento sospetto e decidevano, pertanto di procedere ad un controllo di polizia.

Nella circostanza, poiché i giovani mostravano particolari segni di disagio, i Carabinieri decidevano di sottoporli ad una accurata perquisizione personale e veicolare, a seguito della quale rinvenivano sulla persona di IANNIELLO Francesco, abilmente occultati, cinque panetti da 100 grammi ciascuno, per un peso totale di circa 500 grammi, di sostanza stupefacente tipo “hashish” ed un involucro contenente circa 11 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

L’uomo, stante la flagranza di reato, veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, mentre l’altro giovane veniva denunciato in stato di libertà.

Sulla droga sequestrata ed opportunamente repertata, saranno svolte presso i laboratori del RIS Carabinieri di Messina le analisi qualitative e quantitative.

Dopo le formalità di rito, IANNIELLO Francesco è stato tradotto presso la casa Circondariale di Barcellona P.G. a disposizione della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto.

 

Comments

 

Ci aveva già provato in passato ma il parroco che lo aveva sorpreso aveva preferito non denunciarlo. Ieri è stato sorpreso con la cassetta delle offerte per le candele votive in mano, intento a tirarne fuori le monete. L’uomo, Cavallaro Gabriele, 41 anni, messinese, con precedenti a suo carico, nonché indagato per un fatto analogo di qualche anno fa, è stato raggiunto dai poliziotti delle Volanti ed arrestato per il reato di tentato furto.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il quarantunenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per oggi.

Comments

: un messaggio a più voci lanciato dalla Galleria Vittorio Emanuele.

 

Nel giorno che celebra l’amore ritorna il progetto “Camper” contro la violenza di genere ed il femminicidio.

La Questura di Messina sarà presente con la stessa squadra con la quale lo scorso ottobre ha iniziato la campagna di sensibilizzazione che ha toccato molte piazze e visitato altrettante scuole della città.

Non solo divise, dunque, ma anche le rappresentanti delle associazioni antiviolenza CEDAV ed Evaluna ONLUS, dell’ospedale Papardo, di Posto Occupato.

Contrastare la violenza,  partendo dall’informazione, è passaggio ineludibile se davvero si vogliono prevenire episodi di sopraffazione non facili da riconoscere e, pertanto, da denunciare.

Abbattere le barriere del silenzio a favore dell’ascolto e della protezione: questo il filo conduttore dell’iniziativa.

Un messaggio a più voci a protezione delle vittime vulnerabili che attraverso la declamazione di monologhi, momenti danzanti, esposizioni grafiche vuole dire basta alla violenza. Presenti artisti come l’attrice messinese Cecilia Foti, che interpreterà Maria Farrar di Bertolt Brecht. Non mancherà la musica: quella dell’Opale Accordion Quartet del Conservatorio Corelli, unitosi all’iniziativa con grande entusiasmo. Ed ancora, in mostra le dieci tavole donate dal fumettista Lelio Bonaccorso a Posto Occupato dal titolo “Violate”, contro ogni tipo di violenza sulla donna.

E poi, loro, gli studenti, le future generazioni, ai quali è affidata una grossa responsabilità: il cambiamento culturale imprescindibile se davvero si vuole contrastare adeguatamente il fenomeno.

Nella circostanza verranno distribuiti opuscoli informativi riportanti l’analisi di dati, degli strumenti operativi e delle strategie di prevenzione messe in campo della Polizia di Stato nella lotta al femminicidio.

Molto è stato fatto e molto si continua a fare consapevoli dell’importanza della fattiva collaborazione tra tutti coloro che, a vario titolo e con competenze diverse, risultano figure determinanti nella soluzione di casi in cui l’amore si declina in forme malate.

Mercoledì pomeriggio a partire dalle 17,00 alla galleria Vittorio Emanuele un ulteriore testimonianza dell’impegno profuso, quotidianamente, a tutela delle donne.

 

 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431