I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Cronaca

 

I Finanzieri del Comando Provinciale di Messina, nel corso degli ordinari servizi di controllo economico del territorio, hanno rinvenuto presso l’approdo dei traghetti che collegano la Sicilia con la penisola oltre 57 chilogrammi di marijuana all’interno del bagagliaio di un’autovettura, condotto da un pregiudicato messinese.

La sostanza stupefacente era sigillata in 4 grossi involucri, avvolti in numerosi strati di cellophane e sigillati con nastro da imballaggio, nel tentativo di sfuggire ad un eventuale controllo dei cani antidroga.

Nel corso dei controlli effettuati dalle Fiamme Gialle sui mezzi in transito nella città dello Stretto, grazie al fiuto del cane Sara, è stata segnalata l’auto, al cui interno è stata rinvenuta la sostanza stupefacente, insieme ad un telefono cellulare in uso al soggetto.

Il corriere della droga è stato tratto in arresto in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e successivamente sottoposto a custodia cautelare in carcere in attesa di giudizio.

L’operazione testimonia il quotidiano impegno delle Fiamme Gialle a tutela della legalità ed ha consentito di impedire l’immissione sul mercato dello spaccio di un considerevole quantitativo di droga, la cui vendita avrebbe potuto fruttare notevoli guadagni illeciti

Comments
Comments

Deve scontare circa 7 anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo.

 

I Carabinieri della Stazione di Meri’ hanno arrestato un anziano del posto, Santo MARINO, 85 enne, già noto alle Forze di Polizia, destinatario di  un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona, per l’espiazione di una pena di quasi 7 anni reclusione.

 

Il provvedimento scaturisce da intensa e serrata attività investigativa condotta dalla Stazione Carabinieri di Merì a riscontro di diversi e reiterati episodi di violenza sessuale di gruppo commessi dall’arrestato, in diversi Comuni della Provincia peloritana, nell’arco temporale compreso tra il 2000 e il 2005. L’indagine, all’epoca dei fatti, fu diretta dalla locale Procura della Repubblica.

 

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Barcellona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

 

Comments

Deve scontare circa 7 anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo.

 

I Carabinieri della Stazione di Meri’ hanno arrestato un anziano del posto, Santo MARINO, 85 enne, già noto alle Forze di Polizia, destinatario di  un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Barcellona, per l’espiazione di una pena di quasi 7 anni reclusione.

 

Il provvedimento scaturisce da intensa e serrata attività investigativa condotta dalla Stazione Carabinieri di Merì a riscontro di diversi e reiterati episodi di violenza sessuale di gruppo commessi dall’arrestato, in diversi Comuni della Provincia peloritana, nell’arco temporale compreso tra il 2000 e il 2005. L’indagine, all’epoca dei fatti, fu diretta dalla locale Procura della Repubblica.

 

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Barcellona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

 

Comments

 

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno ancora una volta accentuato i controlli volti a contrastare i fenomeni dell’assunzione di stupefacenti e della guida in stato di ebbrezza, attuando numerosi posti di controllo nel quartiere “Giostra”, finalizzati a prevenire e reprimere comportamenti scorretti alla guida che incidono in maniera consistente sulla “Sicurezza stradale”.

L’intensa attività di monitoraggio e prevenzione straordinaria ha avuto, così, lo specifico obiettivo di prevenire il fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed ha permesso di contenere gli episodi più gravi che di solito si registrano sulle strade cittadine.

I militari dell’Arma, nell’ambito dello specifico servizio, hanno controllato il traffico sull’intero tratto stradale che va dal Viale Giostra al centro cittadino, anche con l’ausilio dei carabinieri in borghese del Nucleo Operativo della Compagnia Messina Centro, impiegati sia con compiti di osservazione e controllo a distanza, sia per monitorare le principali vie del traffico veicolare della zona, conseguendo i seguenti risultati:

a.      un 20enne è stato denunciatoalla Procura della Repubblica di Messina, poiché, sprovvisto di casco protettivo, alla guida del proprio motociclo non si fermava all’alt intimatogli dai militari operanti, dandosi a precipitosa fuga. Inseguito e bloccato, a seguito di ulteriori accertamenti il giovane è risultato sprovvisto della patente di guida. Inoltre, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un grammo circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana nonché di seicento €uro in contanti;

b.     un 19enne, di nazionalità egiziana, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Messina poiché, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello di genere vietato, senza giustificato motivo e di un involucro contenente circa 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana;

c.       un 23enne è stato denunciatoalla Procura della Repubblica di Messina, poiché sorpreso nella recidiva di guida di veicoli, nonostante fosse sprovvisto della patente di guida, poiché mai conseguita;

d.     un 26enne è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Messina poiché sorpreso alla guida dell’auto in stato di ebbrezza, con l’immediato ritiro della patente di guida;

e.      un 27enne è stato denunciatoalla Procura della Repubblica di Messina poiché in possesso di uncoltello di genere vietato senza giustificato motivo;

f.       un 18enne è stato denunciatoalla Procura della Repubblica di Messina perché sorpreso alla guida della propria autovettura mentre diffondeva musica ad altissimo volume mediante apparato stereofonico ad elevatissima potenza;

I controlli hanno consentito altresì di segnalare alla locale Prefettura 4 persone quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché sorpresi a consumare delle modiche quantità di droga, sequestrando complessivamente circa 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina e marijuana.

Inoltre, nello stesso contesto operativo, sono state elevate numerose contravvenzioni al Codice della Strada per lo più relative alla guida senza patente (2) e per mancanza di copertura assicurativa (6).

Complessivamente sono state controllate 64 persone e 49 mezzi e sono stati sequestrati, lungo il viale Giostra, nr. 13 veicoli, tra cui un furgone, e sono state ritirate, per la successiva sospensione, nr. 2 patenti.

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431