I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Cronaca

dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo.

 

Prosegue senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo al fine di assicurare con l’attività di prevenzione standard di sicurezza per i cittadini.

Infatti positiva è stata l’ attività di contrasto al mercato degli stupefacenti quella effettuata nella giornata di ieri, che nell’ambito delle attività di prevenzione e di contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un 26enne di Villafranca e denunciato un 24enne di Milazzo, trovati in possesso di sostanze stupefacentipronte per essere immesse sul mercato locale.

Nella circostanza, a seguito di mirata attività info-investigativa finalizzata al contrasto e repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, avendo acquisito il sospetto che i ragazzi fossero dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti e potessero nascondere presso le loro abitazione della droga, i Carabinieri del N.O.R.M. della Compagnia di Milazzo, decidevano di effettuare delle perquisizioni nei domicili dei due giovani con l’aiuto di una unità Cinofila dei Carabinieri di Nicolosi.

In particolare, nella prima mattinata di ieri, i Carabinieri di Milazzo hanno tratto in arresto Daniele Campo, 27enne di Villafranca Tirrena, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto nel corso della perquisizione presso la sua abitazione i militari operanti, guidati dall’infallibile fiuto del cane AURO, rinvenivano, abilmente occultata presso il garage dell’abitazione, circa 80 grammi  di sostanza stupefacente del tipo marijuana, gr. 3 di sostanza stupefacente del tipo cocaina – suddivisa in 5 dosi – e materiale per il confezionamento oltre, la somma in denaro contante di € 285, ritenuto provento dell’attività illecita, nonché un bilancino di precisione e materiale vario utilizzato per il confezionamento della droga, tutto sottoposto a sequestro.

Il giovane arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. è stato accompagnato presso la propria abitazione e sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Nel proseguo della pianificata attività di prevenzione, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno denunciato un giovane 24enne residente a Milazzo in quanto ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane a seguito di mirata perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di circa gr. 10 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana e materiale per il confezionamento, tutto sottoposto a sequestro.

Infine, sempre nella mattinata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Milazzo, ed in particolare quelli della Stazione di San Filippo del Mela, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina, hanno tratto in arresto Caporlingua Guido, classe 1981, dimorante in San Filippo del Mela, . Predetto, veniva rintracciato dovendo espiare pena principale di anni 6 mesi 11 di reclusione per il reato di associazione finalizzata al traffico  illecito di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e rapina in concorso, commessi in Messina tra il 2005 e il 2010.

L’arrestato, espletate formalità rito, è stato tradotto presso Casa Circondariale di Barcellona P.G., su disposizione dell’A.G.

Comments

 

 

Altra settimana ed altra intensa attività per l’operazione “Quartieri Sicuri” promossa dalla Questura di Messina impegnata da diversi mesi nel potenziamento dei controlli in città.

Giostra, Provinciale ed il centro cittadino le zone passate a setaccio nei giorni scorsi.

Perquisizioni, sequestri, denunce, arresti tra le operazioni realizzate dalle Volanti della Questura di Messina con l’ausilio dei Reparti Prevenzione Crimine, per cui sono state impiegate 95 pattuglie.

Tre sono le persone deferite in stato di libertà: due per inosservanza di obblighi, ed una per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Tre le persone arrestate: Misiano Antonio per violenza sessuale, Buda Nicolina per rapina impropria e stanotte un’altra persona per tentato furto aggravato. Si tratta di Vento Rosario messinese di 37 anni, già noto agli uffici di Polizia. Il trentasettenne, in concorso con un altro soggetto allo stato irreperibile, è stato notato mentre tentava di forzare la saracinesca di un esercizio commerciale del centro. Alla vista dei poliziotti i due, dopo avere occultato nel vano sella di un ciclomotore degli arnesi atti allo scasso, si sono dati alla fuga a piedi, ma Vento Rosario è stato raggiunto ed arrestato.  Stamane sarà giudicato con rito direttissimo, il complice è tutt’ora ricercato.

Inoltre, grazie anche al contributo degli operatori del Servizio igiene alimenti e nutrizione dell’Asp locale ed al personale della Squadra Annona della Polizia Municipale nei giorni scorsi sono stati sottoposti a controllo diversi esercizi commerciali e rilevate infrazioni per migliaia di euro.

In particolare un’altra nota rosticceria è stata multata, per un totale di € 8.666, per la quale è stata richiesta la sospensione dell’attività, per condizioni igieniche carenti; mancanza della lista degli ingredienti e degli alimenti non pre-confezionati; piantina planimetrica non conforme allo stato dei luoghi; violazione procedure controllo infestanti; mancanza di aggiornamento del piano autocontrollo HACCP; mancata formazione del personale; mancata rintracciabilità degli alimenti.

E non solo: 368 le persone identificate, 210 i veicoli controllati, 15 i verbali elevati per infrazioni al codice della strada, 115 i controlli nei confronti di persone sottoposte ad obblighi, 3 i veicoli sequestrati, 15 le perquisizioni eseguite, 8 i veicoli rubati rinvenuti.

 

Comments

La Polizia di Stato sottopone 22 enne alla misura di sicurezza della libertà vigilata.

 

I Poliziotti del Commissariato P.S. di Taormina hanno proceduto alla notifica della misura di sicurezza della libertà vigilata, con prescrizione di non utilizzare strumenti idonei alla connessione ad internet, disposta dal G.I.P. del Tribunale di Messina, nei confronti di un giovane di 22 anni di Santa Teresa di Riva, poichè gravemente indiziato dei reati di adescamento di minori, accesso abusivo ad un sistema informatico, sostituzione di persona e molestie.

 

In particolare, a seguito delle denunce sporte da due studentesse minorenni, che si erano viste dapprima clonare i profili di accesso a noti social network e successivamente erano state oggetto di molestie telefoniche e via whatsapp, da parte di un giovane sconosciuto, che tentava di estorcere loro delle foto che le ritraessero nude, sono state avviate complesse indagini dagli agenti di Taormina, che sono riusciti a risalire al responsabile.

 

Le risultanze dell’attività investigativa svolta si sono concretizzate nell’emissione della predetta misura di sicurezza atteso che il reo è stato ritenuto socialmente pericoloso.

Comments

  avanzamenti in carriera per Funzionari di città e provincia.

 

Aria di festa alla Questura di Messina: promozioni per molti funzionari in servizio anche in Provincia.

A ricoprire la nuova qualifica di Vice Questore:

la dott.ssa Maria Sofia Ficarra, Dirigente del Commissariato Sud;

la dirigente della Sez. Polizia Ferroviaria dott.ssa Alessandra Oliverio;

il Dirigente della Squadra Mobile dott. Francesco Oliveri;

il Dirigente del Commissariato di P.S. di Taormina dott. Enzo Coccoli; 

il Dirigente della Digos dott. Michele Pontoriero;

la dott.ssa Maria Antonietta Curtolillo Dirigente dell’Ufficio Personale;

la dott.ssa Teresa Di Nuzzo Dirigente del Commissariato Messina Nord;

il dirigente della Sez. polizia Giudiziaria dott. Fabio Ettaro;

la dott.ssa Giuseppina Interdonato Dirigente del Commissariato di P.S. di Patti;

il dott. Rugolo Antonio, Dirigente del Commissariato di P.S. di Barcellona P.G;

il Dirigente della Sez. Polizia Stradale dott. Carmelo Puglisi;

Promossi anche il Vice Capo di Gabinetto dott. Salvatore Di Blasi ed il Dirigente del Commissariato di P.S di Capo d’Orlando al grado di Vice Questore Aggiunto.

Avanzamenti di carriera hanno investito altresì l’Ufficio Sanitario: promossi a Medico Superiore i Medici Capo Salvatore Prota e Carmelo Villari. 

 

Comments

                                           La Polizia di Stato arresta 54 enne messinese

 

I poliziotti delle Volanti l’hanno sorpresa con un palanchino in ferro in mano pronta a colpire. Buda Nicoletta, 54 anni, con precedenti a suo carico, ha tentato di introdursi all’interno di un appartamento in via Manzoni e quando il proprietario di casa è intervenuto, non ha esitato a colpirlo con gli arnesi con cui stava forzando il portone d’ingresso.

I poliziotti hanno immediatamente bloccato e arrestato la donna. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che l’appartamento in questione, lascito ereditario, ammobiliato e con ancora gli oggetti di valore del defunto, era stato preso di mira già la notte precedente ma il colpo non era andato a buon fine.

Ieri sera la donna arrestata aveva portato con sé tutto l’occorrente per riuscire nel suo intento: una tenaglia in ferro, una pila tascabile, guanti in gomma, una raspa in ferro, uno scalpello e persino un coltello a serramanico.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stata sottoposta agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. I reati contestati sono tentata rapina impropria aggravata, lesioni personali, nonché possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e porto d’armi od oggetti atti ad offendere.

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431