I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

 

Pensava di poter porre in essere in tranquillità la sua azione delittuosa e di non essere controllato un 36enne marocchino che, in località Provinciale, ha ceduto della sostanza stupefacente del tipo marijuana a un 43enne messinese, ma non aveva fatto i conti con due Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado che, liberi dal servizio, si trovavano a passare proprio in via Cardinale Guarino.

Notato il fare sospetto dello straniero, i due militari dell’Arma, sebbene non fossero in servizio, hanno deciso di seguirne i movimenti, fino a quando non lo hanno notato estrarre dalla tasca un involucro, pesarlo, e cederlo all’italiano.

A quel punto è scattato il blitz dei Carabinieri che hanno subito bloccato acquirente e spacciatore. Inutile il tentativo del marocchino di divincolarsi e guadagnare la fuga.

I due militari lo hanno immobilizzato e tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza pubblico ufficiale. A seguito di perquisizione personale, oltre alla marijuana, gli è stato trovato anche un bilancino di precisione, utilizzato per pesare la droga, che è stato sottoposto a sequestro unitamente alla sostanza stupefacente.

 

Dopo aver passato la nottata nelle camere di sicurezza della caserma di Messina Gazzi è comparso davanti al Giudice presso il Tribunale di Messina che ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri e ha disposto nei confronti del 36enne la misura degli arresti domiciliari in attesa della prossima udienza.

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431