I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

La Polizia di Stato di Messina ha arrestato un uomo di trentaquattro anni con precedenti penali, responsabile di lesioni, minacce, violazione di domicilio, nei confronti dell’ex compagna nonché di porto abusivo di arma da taglio.

Una madre ha segnalato alla sala operativa il presunto imminente pericolo per le proprie figlie  da parte dell’ex convivente il quale si stava recando presso l’abitazione di quest’ultima con intenti minacciosi.

Gli operatori della volante, intervenuti, hanno trovato la richiedente e le figlie in stato di evidente agitazione per essere state minacciate e aggredite dall’ex compagno che si era arbitrariamente introdotto nell’abitazione.

Da un rapido sopralluogo eseguito dagli agenti intervenuti è emerso, infatti,  che l’individuo si era introdotto danneggiando una finestra del balcone e si era trattenuto all’interno nonostante gli asseriti e ripetuti inviti ad allontanarsi. All’interno dell’abitazione erano presenti le figlie minori della coppia, due, di 8 e 10 anni, la terza di 14 mesi, tutte visibilmente impaurite.

Nella circostanza, l’uomo è stato perquisito e trovato in possesso di un coltello a serramanico. L’attività di ricerca è stata estesa anche presso la sua abitazione, nella quale è stato rinvenuto materiale inerente il consumo di sostanze stupefacenti.

L’uomo è stato arrestato e condotto presso la locale Casa Circondariale.

 

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431