I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

 

Il  mancato rispetto delle norme è un fatto grave, se non si è in grado di farlo, si cambi passo, altrimenti si dimettono per il bene della città”. E’ questo in sintesi il punto portante di una interrogazione a risposta scritta indirizzata al Sindaco della Città di Patti, Presidente del Consiglio Comunale e  Segretario Generale, da parte dei consiglieri comunali consiglieri  di opposizione nell’espletamento del proprio mandato:      Cimino, Gregorio Nardo,Impalà, Prinzi e Tripoli. Eccola, integralmente :  “ L’assessorato agli enti locali ha nominato un commissario ad acta per l’approvazione del consuntivo 2016, ciò conferma la grave inadempienza politico-amministrativa della giunta Aquino.  Inoltre il  consiglio comunale non è stato messo nelle condizioni di poter svolgere la funzione di indirizzo e controllo, circa le spese effettuate da questa amministrazione con il bilancio 2016. Chiaramente  la superficialità e la poca trasparenza  con la quale questa giunta gestisce la cosa pubblica,comporterà un esborso di denaro pubblico per pagare il commissario nominato dalla Regione.  Considerato  che la mancata presentazione del rendiconto  nei termini di legge  non  può di certo essere imputata al consiglio comunale, tanto meno ai consiglieri di opposizione firmatari della presente, e che  tale comportamento dimostra la totale mancanza di rispetto nei confronti della città,  Chiediamo  – conclude l’interrogazione -

alla S.V. quali sono stati i motivi della mancata redazione da parte  dell’amministrazione dell’importante documento,  e nel contempo, si impegna  il presidente del consiglio  a porre in essere tutti gli atti a tutela  dell’assise cittadina, della quali  dovrebbe esserne garante”.

 

 

.

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431