I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Sport

 

 

La squadra Vamos, battendo in finale il Grotte per 3-0, ha vinto il torneo di calcetto svoltosi sulla spiaggia di Marina di Patti. Oltre alle due finaliste hanno partecipato: Maya Team, Marinoti, Sbandati e Pattilandia.

 

 

Comments

 

 

La società Tyrrenium di Patti, Gioiosa Marea e Capo d'Orlando, grazie all'interessamento di Tino Mastrolembo e Cristian Magistro, ha fatto sì che potessero esserci tre giorni, venerdì, sabato e domenica, di assoluto sport giovanile con la partecipazione di centinaia di bambini e ragazzi praticanti del calcio. Squadre provenienti da tutta Italia, hanno dato vita al "Torneo delle Due Sicilie" che si è svolto negli impianti sportivi di Patti e precisamente il campo del quartiere di San Giovanni, quello della zona Playa e quello della frazione Mongiove, Gioiosa Marea, Gliaca di Piraino, Brolo e Capo d'Orlando. Le società Torino, Lazio, Trapani, Termini Imerese, Città di Messina e Gescal Messina, Avola, Ragusa, Invictus Catania e Catania 80, Trinacria Porto Empedocle, Salernitana, Igea e Orsa Barcellona, Futura Brolo, Sant'Angelo, Folgore Sant'Agata M., Pattese e ovviamente Tyrrenium Patti, sono scese in campo per vincere ma soprattutto per dare modo ai loro tesserati di divertirsi con il gioco più diffuso al mondo. Ad arbitrate tutte le gare del campo di San Giivanni, l'ex calciatore Francesco Accordino. Al seguito di questi bambini e ragazzi naturalmente i loro genitori pronti ad incitare il proprio figlio, a spronarlo e a rincuorarlo in caso di sconfitta. Un torneo quindi, molto bello e che ha dato la possibilità di far conoscere il territorio di Patti a tante persone forestiere.

 

 

Comments

 

 

Ritorna lo spettacolo del parapendio nello splendido scenario del golfo di Patti. Approfittando del lungo weekend del 2 giugno, Time To Fly, Parapendio Patti e il Club Cacciavento, in collaborazione con la Città di Patti, organizzano il I° Trofeo Patti Fly & Fun ,dedicato a Gianni Mascarese, tra i primi conoscitori del volo libero in Sicilia. Il programma prevede il raduno dei piloti e le Iscrizioni per venerdi alle ore 9, sul lungomare di Patti Marina. Quindi la salita in navetta (una ogni ora) per il decollo di Gioiosa Guardia. Inizio task sulla Baia del Timeto con gara di atterraggio di precisione sulla spiaggia di Patti Marina. Dopo la pausa pranzo, alle ore 14, risalite in decollo per continuare la task e gli atterraggi di precisione sino alle ore 19. Stessa cosa dicasi per sabato 3 con inserita, alle ore 19, la premiazione dei piloti vincitori della gara di centro + task. Domenica 4 giugno dalle ore 9 sino alle ore 12,30 salita in navetta per il decollo di Gioiosa Guardia. Voli liberi per tutta la Baia del Timeto. Nel pomeriggio dalle 14,30 sino alle ore 18, risalite in decollo per altri voli liberi. Per Patti, questa manifestazione, rappresenta sicuramente una opportunità per far giungere nella località balneare parecchi appassionati di questa disciplina i quali avranno modo di conoscere le bellezze del territorio e magari decidere di ritornare nel corso dell'estate.

 

Comments

 

 

Non poteva mancare quest'anno il tradizionale  appuntamento con la Granfondo “Libero Grassi – Memorial Pina Maisano –“, giunta alla 27^ edizione, organizzata dalla Ciclo Tyndaris Patti e valida quale sesta tappa del 21° Campionato Siciliano di Granfondo Strada e 5° Grand Tour Sicilia – Tappa del Giro delle Regioni d’Italia, zona Sicilia. Massicia la partecipazione dei ciclisti che giungeranno da ogni parte d'Italia e che per la prima volta si ritroveranno non più in piazza Marconi ma sul lungomare F. Zuccarello di Marina di Patti dove vi sarà la partenza e l' arrivo. Saranno sempre due i percorsi previsti: il "corto" di 68 km, agonistico ed escursionistico e che vedrà transitare i ciclisti per le strade di Gioiosa Marea, Gliaca di Piraino, Brolo, Ficarra, nuovamente Brolo, Gliaca e Gioiosa per poi salire verso Galbato, da dove, passando per Montagnareale, si scenderà fino a Marina, ed il “lungo” di 120 km. che dal bivio Moreri raggiungerà Braidi, Santa Maria, San Piero Patti, Colla Maffone, Santa Nicolella, Muro di Santo Pietro, Montagnareale, e, come detto, arrivo nuovamente  sul lungomare di Patti. Naturalmente soddisfatto il patron della manifestazione, Salvatore Giordano per le innumerevoli adesioni, segno questo che piace sia l'organizzazione che il percorso. Appuntamento dunque domenica 7 maggio, alle ore 9.30, a Patti Marina.

 

 

Comments

 

Grandissima vittoria per lo Sport È Cultura che, grazie ad una bellissima prova di squadra, è riuscita a recuperare il gap e vincere il match contro la Virtus Cassino per 74-71. Una gara entusiasmante, che ha visto i ragazzi di coach Sidoti andare sotto nel punteggio nella prima parte, per poi pian piano recuperare lo svantaggio fino a vincere meritatamente contro una delle squadre più attrezzate del campionato. Questo risultato permette l’aggancio alla Vis Roma a quota 16 punti e dà la carica necessaria in vista del sentito ed imminente derby di mercoledì contro Barcellona.
Patti parte con Gullo, Busco, Bolletta, Costantino e Cicivè. Cassino risponde con Panzini, Petrucci, Del Testa, Sergio e Bagnoli. Durante la prima frazione è la squadra laziale a gestire il match, sfruttando il gioco interno. Grazie soprattutto a Bagnoli e Sergio, Cassino allunga fino al +14 dopo i primi 10′ di gioco, 11-25. Il canestro di Valesin porta gli ospiti al + 17 (13-30) ma Patti non molla e grazie all’apporto di Nino Sidoti, realizza un parziale importante che porta i ragazzi di coach Sidoti a solo due possessi di svantaggio all’intervallo, 31-37. Al rientro Mazzullo realizza la tripla del -3, il PalaSerranò si accende ma in un amen Panzini e Sergio rispediscono indietro lo Sport È Cultura e Cassino vola a +13. Patti a questo punto butta il cuore oltre l’ostacolo, Bolletta sale in cattedra (17 punti e 9 rimbalzi alla fine), Gullo si accende con due fantastiche triple e porta i suoi a un solo possesso di svantaggio a 10′ dal termine della gara, 54-57. Nell’ultima frazione di gara Patti è carica e vuole chiudere il match, l’intensità difensiva sale ulteriormente e un’altra tripla di Gullo porta a +7 i padroni di casa. Waldner entra in campo ed è protagonista della seconda metà del quarto, realizzando anche la schiacciata che decide il match su uno grande assist di Nino Sidoti, portando in delirio il pubblico sugli spalti. I tentativi dalla lunga distanza di Panzini e Petrucci non portano a nulla d buono e il risultato finale è 74-71.
Un match che ha mostrato per l’ennesima volta quanto attaccamento alla maglia abbiano questi ragazzi. I pesanti parziali di Cassino avrebbero schiantato qualsiasi squadra, ma in casa lo Sport È Cultura ha sempre mostrato di rinascere nei momenti peggiori. Grande prova tattica, con Bagnoli (il giocatore che sta dominando il girone C in ogni statistica) che non è mai riuscito a spadroneggiare nel pitturato come ha quasi sempre fatto in questa stagione. Nonostante le tante volte in cui la squadra di coach Vettese è andata in lunetta durante la prima parte di gara, Patti è riuscita a limitare i temibili lunghi avversari, riuscendo a diminuire il gap con gli avversari e a mettere in risalto i propri pregi e il proprio talento. Una prova di cuore e di tecnica, una sfida dove Davide ha battuto Golia. Adesso non c’è troppo tempo per festeggiare, tra due giorni c’è un derby da giocare contro Barcellona e già coach Sidoti è al lavoro per affrontare al meglio questo importante e difficile incontro. L’appuntamento è per mercoledì 29 marzo al PalAlberti alle ore 21.00, per quello che sarà un derby sicuramente accesso, in cui i padroni di casa vorranno sicuramente vendicare la sconfitta subita all’andata al PalaSerranò.

Tabellini:  74-71 (11-25, 20-12, 23-20, 20-14)

Sport è Cultura Patti: Luca Bolletta 17 (8/11, 0/5), Daro Gullo 13 (2/6, 3/6), Antonino Sidoti 12 (4/7, 0/3), Patrisio Cicivè 10 (5/8, 0/0), Giuseppe Costantino 7 (1/2, 1/3), Enrico Waldner 6 (2/5, 0/1), Alberto Mazzullo 5 (1/2, 1/1), Giorgio Busco 4 (1/3, 0/1), Gianluca Ettaro 0 (0/0, 0/0), Alessandro Sidoti 0 (0/0, 0/0).  All. Pippo Sidoti

Tiri liberi: 11 / 21 – Rimbalzi: 29 3 + 26 (Luca Bolletta, Giuseppe Costantino 9) – Assist: 20 (Antonino Sidoti 5)

BPC Virtus Cassino : Gianluca Valesin 15 (3/4, 0/1), Lorenzo Panzini 13 (2/2, 3/8), Simone Bagnoli 13 (4/5, 0/2), Biagio Sergio 9 (1/1, 0/2), Maurizio Del testa 7 (0/1, 2/5), Nicolò Petrucci 6 (0/0, 2/7), Duilio ernesto Birindelli 4 (1/2, 0/2), Renato Quartuccio 4 (2/3, 0/2), Valerio Marsili 0 (0/2, 0/0), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0).  All. Luca Vettese

Tiri liberi: 24 / 32 – Rimbalzi: 34 3 + 31 (Lorenzo Panzini 11) – Assist: 14 (Lorenzo Panzini 6)

Dario Caranna
Ufficio stampa Sport È Cultura Patti

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431