I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Sport

 

 

L’ASD Sport È Cultura Patti comunica di aver raggiunto l’accordo per la stagione 2016/2017 con il giocatore Stefan Pekovic, ala, 202 cm, nato a Berane (MNE) il 29/07/1999.
Giocatore dalle grandi potenzialità e prospettive, Stefan è cresciuto cestisticamente in Montenegro. Cugino del più noto Nikola Pekovic (centro dei Minnesota Timberwolves, franchigia NBA), ha militato nel KK Slavia prima, per poi trasferirsi nel SMG Basket School di Latina, giocando il campionato Under 17 Elite e Under 18. Ha fatto parte della nazionale Montenegrina che ha disputato l’Europeo Under 16 e ora si appresta ad iniziare questa nuova avventura in serie B. Stefan farà parte sia della prima squadra che dell’under 18.
“Sono già da un po’ a Patti e mi sono trovato bene con i nuovi compagni e con il coach– ci dice Stefan-, mi 
piace la squadra e sono sicuro che qui migliorerò tanto.”

#wearepattibasket

Comments

 

 

Seconda sconfitta in trasferta per la Lax Assicurazioni Patti che non riesce a superare indenne l’esame del PalaScapriano perdendo 70-60 una partita che si è decisa tra il terzo e l’ultimo quarto di gioco. La squadra di coach Bianchi è stata protagonista di una bella gara giocando sui suoi punti forti: il gioco in transizione, l’aggressività e il tiro da tre punti. Ottima la reazione di Patti che, dopo aver preso le contromisure, è riuscita quasi ad impattare la gara nel terzo quarto, per poi cedere nell’ultima frazione dopo un parziale incolmabile.
Teramo parte con Lagioia, Tessitore, Salamina, Papa e Tomasello. lo Sport È Cultura risponde con Gullo, Babilodze, Bolletta, Costantino e Cicivè. La squadra di coach Sidoti parte bene con uno 0-4, ma la reazione dei padroni di casa non si fa attendere e con un parziale di 11-0 costringe Patti al time out. L’ex Tessitore mette delle triple importanti e Teramo chiude il primo quarto sopra di 10 punti (19-9). Con un parziale di 5-0, Lucarelli porta a +15 la sua squadra ma, grazie a Nino Sidoti e Costantino, Patti rimane in scia e chiude il primo tempo sotto di 10 (37-27). Al rientro in campo, la Lax Assicurazioni Patti è più aggressiva e, con un parziale di 4-13 riesce ad arrivare ad un solo possesso di distanza ma Lagioia, che fino a quel momento aveva 0/6 da 3 punti, mette due triple che ricacciano giù i siciliani e il terzo quarto si chiude sul 56-44. L’inizio dell’ultima frazione comincia ancora con un’altra tripla di Lagioia e un canestro di Tessitore che portano al massimo vantaggio gli abruzzesi(61-44). È un colpo duro da digerire, Patti prova a rialzarsi ma ormai è troppo tardi, troppi sono i punti di distanza fra le due squadre e la partita finisce con il risultato di 70-60.
“Abbiamo fatto una partita simile a quella di Roma – ci dice coach Pippo Sidoti – basse percentuali che non ti permettono di fare quello step importante quando giochi in trasferta e devi portare la vittoria a casa. Siamo partiti subito in salita, per poi migliorare nel corso della gara. C’è un po’ di rammarico per essere arrivati ad un possesso di distanza ma in certi momenti della gara, quando sei in rimonta, bisogna difendere in maniera più aggressiva. Abbiamo costruito dei buoni tiri ma in questo periodo vediamo poco il canestro. Nel terzo quarto abbiamo avuto una buona reazione, ma non basta giocare bene e creare buoni tiri se poi non la metti, dobbiamo migliorare ma sono fiducioso. Domenica arriva Maddalloni che ha fatto faticare anche Palestrina, in questo campionato non ci sono partite facili, sarà una battaglia e speriamo che il nostro pubblico ci dia una mano.”
Archiviata la pratica Teramo, adesso si aspetta domenica. La squadra che sarà ospite alPalaSerranò di Patti alle ore 18.00 sarà il MecSan Maddaloni, ancora in cerca dei primi due punti in questo campionato.

Tabellini: 70-60 ( 19-9 / 18-18 / 19-17 / 14-16)

Teramo Basket 1960: Papa 6, Manente, Gaeta 3, Nolli, Salamina 7, Lucarelli 9, Lagioia 15, Angelini 6 (6 assist), Tomasello 9 (8 rimbalzi), Tessitore 15.  All. Piero Bianchi

Sport È Cultura Patti: Sidoti Ant. 6 (5 assist), Ettaro, Sidoti Ale., Babilodze 4, Costantino 16, Bolletta 14 (10 rimbalzi), Cicivè 14 (9 rimbalzi), Innocenti, Gullo 4, Busco 2.  All. Pippo Sidoti

Dario Caranna


Ufficio stampa Sport È Cultura Patti

Comments

 

 

Dopo l’importante vittoria di domenica, lo Sport è Cultura Patti si appresta ad una’altra battaglia. Questa volta la rivale è il Teramo Basket 1960, squadra allenata da coachPiero Bianchi, che fino ad ora ha collezionato una sconfitta in casa contro Palestrina e una fuori casa a Scauri. Patti arriva a questo match anche lei con due punti in classifica, grazie alla vittoria in casa contro il Planet Basket Catanzaro. La squadra abruzzese ha unTessitore in grande spolvero (ex della partita, 28 pt in 36 minuti nella vittoria con Scauri), Papa e Tomasello che danno fisicità e punti e referto, la scommessaAngelini, l’esperienza di Gaeta (classe ’75). Una squadra con un buon mix fra giovani e veterani che fa della gestione del ritmo e della fisicità i suoi punti di forza. Patti ha ritrovato certezze grazie all’ultima vittoria ma soprattutto la prestazione in campo è stata di ottimo livello, sia a livello tattico che agonistico dove tutti hanno dato un contributo fondamentale, anche chi è uscito dalla panchina. Per il capitano, in splendida forma, i passi in avanti ci sono stati:
” La trasferta d Roma era un esordio e per una squadra giovane e neopromossa era naturale affrontarla con un po’ di tensione. Nella partita in casa contro Catanzaro invece l’approccio è  stato più  sicuro e aggressivo, speriamo sia così anche a Teramo.” La squadra sta bene. “Nello spogliatoio  si respira aria positiva. Sappiamo che Teramo è  una squadra esperta, con giocatori di talento e reduce da un’importante vittoria in un campo difficile come quello di Scauri che ha in Tessitore il suo principale  terminale offensivo e in altri come Salamina e Gaeta un valido apporto di esperienza, in ogni caso siamo preparati ad una battaglia.” Sul campionato. “Il torneo è  di un buon livello e per il momento sembra equilibrato, tuttavia è  ancora troppo presto per esprimere dei giudizi  o fare dei raffronti.” La squadra è in crescita e Peppe è positivo. “Si può sempre perfezionare ogni aspetto del gioco, la squadra ha ampi margini di miglioramento, noi ce la mettiamo sempre tutta.”
L’appuntamento è fissato per domani alle ore 18.00 al PalaScapriano di Teramo per quello che sarà sicuramente un match combattuto e di alto livello.

Dario Caranna
Ufficio stampa Sport È Cultura Patti

Comments

 

 

L'Asd Biliardi Jolly Blue di Patti, costituita da Fabio Fratantonio e Tonino Adamo, con la collaborazione di molte altre sale di Messina e provincia, ha organizzato “Il primo torneo di biliardo (specialità Shangai) in memoria di Filippo Ricciardi”, giocatore, compagno di squadra e amico di tutti; una persona davvero speciale, umile e con una grande forza nell’affrontare qualsiasi ostacolo gli si poneva davanti. “Filippo ammirava e si ispirava a molti grandi giocatori – ci racconta Fabio Fratantonio -  ed è questo il motivo principale per il quale siamo onorati di annunciarvi che alcuni di questi campioni, le migliori stecche della Sicilia e della capitale, parteciperanno a questo grande evento. Chi riuscirà a qualificarsi nelle fasi a gironi avrà il piacere di giocare contro il Campione Italiano in carica Antonio Pandolfo, il suo vice Domenico Pappalardo, i pluricampioni del biliardo a buche strette Fabio Belfiore e Luciano Artistico, la leggenda romana Alessandro Torrenti, il temutissimo Valter Franchina, i due noti siciliani Andrea Calogero e Tindaro Zocca ed infine, Salvatore Cipriano attuale responsabile FIBIS sezione pool 8/15 e il suo più stretto collaboratore Antonio Caliò, anch’essi giocatori temuti e stimati in tutta italia. Il torneo si svolgerà in due fasi – continua Fratantonio – la FASE GIRONI/QUALIFICAZIONI, da giorno 1 novembre a giorno 13 dicembre 2016 e la FASE FINALE, dal 16 dicembre al 18 dicembre 2016. Sarà possibile iscriversi direttamente in sede oppure confermando l’adesione nell’apposito post che giornalmente condividiamo con la nostra pagina facebook (Jolly Blue) entro e non oltre il 24 ottobre”. La prima fase del torneo  - aggiunge Tonino Adamo - verrà divisa per categorie per dar modo di arrivare al tabellone finale anche a coloro che sono ancora alle prime armi ed in base al livello e l’esperienza di gioco,i giocatori si divideranno in 4 categorie (Master, A, B e C). Ogni girone sarà composto da 4\5 persone e solo i primi due classificati riusciranno a passare alla fase successiva. In base al numero dei partecipanti, potranno esserci uno o due turni preliminari per accedere al tabellone finale. La location che ospiterà il Memorial sarà l'Asd Biliardi Jolly Blue, luogo già rinomato nel mondo del biliardo per i talenti sfornati negli anni e presenti ai campionati Italiani 2014-15 di Riano portando a casa con il sottoscritto, un Terzo Italiano nella seconda categoria, quest'anno presenti ai Campionati di Brolo 2015-16 portando a casa tre titoli Italiani. Edoardo Mastrantonio, Campione Italiano Terza Categoria, Claudio Triscari, terzo Italiano Terza Categoria, Mattia Di Gregorio, Terzo Italiano Seconda Categoria. L’Asd Biliardi Jolly Blue di Patti è caratterizzata da un ambiente sano e pulito, dove i ragazzi del paese hanno imparato non solo a confrontarsi tra loro con lealtà e giusto spirito di competizione, ma anche a incoraggiarsi e sostenersi nei momenti più duri non solo degli scontri, ma anche della vita. Da uno di questi momenti difficili,  - conclude Adamo - ovvero la perdita di un grande amico e compagno di squadra, è nato il desiderio di organizzare a Patti un evento sportivo senza precedenti nel campo del biliardo.

Comments

 

 

Domenica scorsa, in occasione dell'incontro di basket tra il Patti e il Catanzaro giocatosi al PalaSerranò, si è assistito ad uno spettacolo dentro lo spettacolo. Durante l'intervallo della partita, infatti, le allieve del Centro Danza "La Fenice", dirette dall'insegnante Cristina Ocera, si sono esibite in un magnifico ballo, apprezzato dal pubblico che ha manifestato il suo compiacimento con scroscianti applausi. Questo binomio basket/danza in tanti altri palazzetti è molto frequente, a Patti però non si era mai attuato nonostante da parecchi anni si disputano campionati di pallacanestro. Adesso, grazie all'intesa tra la società dello Sport è Cultura Patti e "La Fenice", ciò è stato possibile. Le ragazze che si sono esibite hanno avuto il piacere di essere ammirate da quasi mille persone mentre i dirigenti del Patti hanno avuto i complimenti non solo per la vittoria ma anche per questa novità. Tutto ciò dimostra che la sinergia tra più realtà pattesi è importante e sfocia in cose positive e di successo. Bisogna continuare in questa direzione se anche la città di Patti vuole progredire.

 

Di Salvatore Pizzuto.

 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431