I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

  

 

Sport

Seconda sconfitta stagionale per lo Sport È Cultura Patti che cede 94-74 al Pala Ignazio Cefalù contro la Zannella Basket. Una partita giocata bene, nonostante il passivo pesante, contro una squadra con un grande budget e con ambizioni importanti. La squadra di coach Flavio Priulla rimane imbattuta agguantando l’ottava vittoria su altrettante partite, inseguita a quota 14 punti da Costa D’Orlando e Virtus Canicattì, vincitrici rispettivamente a Milazzo e a Gravina. Subito dopo c’è Patti, che rimane a 12 punti in compagnia del Cocuzza e del Green Basket Palermo.
Si parte ed è subito 10-0 per la squadra di casa che fa subito capire di non volere fare sconti. Ci pensa il capitano Costantino a fare il primo canestro dal campo per Patti dopo 5 minuti, ma le percentuali al tiro rimangono basse e la prima frazione di gioco si chiude con il +8 per la Zannella (18-10). Nel secondo quarto Cooper sembra proprio non voler sbagliare nulla, grazie a delle penetrazioni che i giocatori pattesi non riescono a tenere a bada. Lo Sport È Cultura riesce però ad arrivare a 2 punti dalla squadra di casa ma Persano, entrando dalla panchina, mette due triple importanti che allontanano nuovamente gli avversari. La squadra di coach Sidoti tiene botta e riesce a mantenersi al di sotto della doppia cifra di svantaggio all’intervallo (39-30). Nel terzo quarto non c’è partita, Patti ha difficoltà a trovare la via del canestro, soffre la fisicità degli avversari che in attacco non sbagliano nulla e riescono a dare uno strappo importante di 20 punti, che diventano 21  grazie al tiro libero allo scadere di Cefalù(74-53). Gli ultimi 10 minuti dovrebbero essere garbage time, ma Patti parte col piglio giusto, realizzando un parziale di 8 a 0 che riaccende un barlume di speranza, subito spenta sul nascere da Sims e soci. Il risultato finale dice 94-74 per la Zannella Basket, ma le impressioni avute non sono negative, considerando il valore in campo dell’avversario e il bel gioco per buona parte espresso. Una squadra, quella di coach Priulla, che sarà sicura protagonista del campionato, molto profonda e con in roster un giocatore che sembra fuori categoria come Deshaun Cooper, autore tra l’altro del suo high stagionale (38 punti) in questa partita.
Unica nota stonata di questo intensissimo e bellissimo match di pallacanestro è senza dubbio una piccola parte del pubblico di casa che, anzichè tifare la propria squadra e gioire delle loro giocate, ha preferito insultare e provocare per quasi tutti i 40 minuti di gioco Nino Sidoti, ex proprio di Cefalù, di cui ha difeso e onorato i colori in maniera professionale nella stagione 2013/2014.
Dopo questa sconfitta esterna si torna al PalaSerranò. Domenica 15, infatti, alle ore 18:30, lo Sport È Cultura ospiterà Il Minibasket Milazzo, che cercherà di portare a casa i primi due punti stagionali contro una squadra che, fino ad ora, non ha mai perso tra le mura amiche.

Tabellini:  94-74 (18-10 / 21-20 / 35-23 / 20-21)

Zannella Basket Cefalù: Cooper 38, Sims 14, Mollura 11, Sodero 10, Malagoli 8, Persano 6, Terrasi 4, De Lise 2, Cefalù 1, Modaro n.e.  All. Flavio Priulla

Sport È Cultura Patti: Saintilus 21, Custis 17, Costantino 16, Bolletta 11, Sidoti Nino 5, Busco G. 2, Lumia 2, Busco M., Ettaro n.e., Marabello n.e., Sidoti A. n.e., Anzà n.e.  All. Pippo Sidoti

Comments

Bella vittoria per lo Sport È Cultura Patti, che in casa supera agevolmente l’F.P. Sport Messina di coach Paladina in  un match durato poco. Troppa, infatti, la differenza fisica e tecnica tra le due formazioni. La squadra di coach Sidoti sale così al terzo posto, raggiungendo a quota 10 punti la Virtus Canicattì e il Green Basket Palermo che affronterà mercoledì sera al PalaSerranò. Messina ha giocato la sua partita ma senza impensierire concretamente la squadra di casa, che ha dettato fin da subito il ritmo della gara.
Con Luca Bolletta fuori per un lieve affaticamento, Marco Busco parte subito in quintetto e non fa rimpiangere il suo compagno di squadra, dando un’ottima mano in difesa e andando con voglia ed efficacia a rimbalzo, sia difensivo che offensivo. Custis entra subito in ritmo con due triple a cui risponde Dispinzeri, ma alla prima pausa il punteggio è 29-17. Nel secondo quarto c’è una timida reazione della squadra di coach Paladina, ma il controllo della partita rimane sempre allo Sport È Cultura che continua a trovare ottimi tiri sia vicino che lontano da canestro con Saintilus e Custis. Sotto le plance regna Costantino (16 rimbalzi totali) e Saintilus (14) e l’F.P. Sport non può che affidarsi all’esperienza dell’ex Cavalieri, oltre che alle giocate di Gangarossa, ma all’intervallo lungo è +17 per Patti (52-35). Al rientro casa l’intensità della partita e bastano alcuni recuperi in difesa e un paio di contropiedi per arrivare alla fine del terzo quarto sul +26 (77-51). La partita è sostanzialmente finita, quando mancano 5 minuti alla fine della gara coach Sidoti cambia tutto il quintetto e in campo vanno i più giovani che ben figurano, riuscendo a mantenere il vantaggio fino all’87-59 finale.
Una partita approcciata molto bene dallo Sport È Cultura, che ha dettato il ritmo e giocato la propria pallacanestro con l’intensità giusta, riscattando la brutta sconfitta a Canicattì . In questo inizio di campionato, però, non ci si ferma mai. Infatti, mercoledì 4 Novembre alle 20:30, sempre in casa, arriva il Green Basket Palermo di coachBonanno, squadra talentuosa che proverà a sorpassare Patti in classifica, in uno scontro diretto che si prevede interessante anche dal punto di vista tattico oltre che tecnico.

Tabellini:  87-59 (29-17 / 23-18 / 25-16 / 10-8)

Sport È Cultura Patti: Custis 34, Saintilus 21, Costantino 9, Busco M. 9, Sidoti N. 8, Busco G. 3, Sidoti Ale 2, Mazzullo 2, Ettaro, Anzà, Lumia, Marabello.  All. Pippo Sidoti

F.P. Sport Messina: Cavalieri 18, Dispenzeri 17, Gangarossa 16, Squillaci 5, Cucinotta 2, Perrone 1, Ponzu, Casile, Guarnaccia, Occhino.  All. Francesco Paladina

Dario Caranna
ufficio stampa Sport È Cultura Patti

Comments

Il  commissariato di pubblica sicurezza di Patti, rende noto che essendo le tribune  del campo sportivo “Gepj Faranda”, sito in contrada Case Nuove Russo, ancora privi di regolare collaudo, l’incontro di calcio di prima categoria fra la Nuova Rinascita  di Patti e la Polisportiva  di Gioiosa Marea, si disputerà a porte chiuse. Di conseguenza si invitano i rispettivi tifosi a non presentarsi agli ingressi del campo sportivo in quanto è vietato rigorosamente l’accesso

Comments

La Saracena Volley pronta allo storico debutto in Serie C

La società è ambiziosa e non dà nulla per scontato

Casamento: “Dalle nostre ragazze vogliamo cuore, grinta ed un pizzico di follia

 

 

Tutto pronto per l’esordio della All Work Saracena Volley in Serie C. Dopo i due test di Coppa Sicilia che hanno permesso alle atlete del team del presidente Luca Leone di iniziare a prendere confidenza con la categoria, adesso l’attenzione è massima per il debutto nella massima competizione regionale. Domenica 1 novembre le ragazze di mister Peppe Venuto scenderanno in campo in esterna contro il Golden Acicatena. Il fischio di inizio alla palestra “Plesso Santa Lucia” è fissato per le ore 19. La coppia di direttori di gara designata per l’incontro è composta da Graziella Campione (1° arbitro) e Andreana Cantarella (2° arbitro).

C’è grande attesa in casa Saracena Volley e soprattutto c’è la voglia di ben figurare in un campionato che si preannuncia particolarmente difficile.

Nelle ultime due settimane, dopo le gare di Coppa Sicilia, la squadra ha lavorato duramente in palestra per colmare le lacune emerse nelle prime partite ufficiali della stagione. Note positive sono giunte anche dall’infermeria con i recuperi di Martina Brigandì e di Martina Genovesi che si erano infortunate durante la preparazione precampionato.

«Ci apprestiamo ad affrontare questo impegno con uno spirito positivo – ha detto il capitano Veronica Foraci. Siamo concentrate, ci stiamo allenando bene e non vediamo l’ora di cominciare. Siamo consapevoli che non sarà facile in quanto il livello della Serie C è particolarmente elevato e tutte le formazioni lotteranno in ogni partita e nessuno regalerà niente. Il nostro impegno sarà massimo, così come lo è stato nei mesi di preparazione. Abbiamo voglia di fare bene ed il fatto che anche le ragazze infortunate stanno recuperando ci lascia bene sperare. L’auspicio è di essere al completo per la prima di campionato, poi guarderemo di volta in volta alle singole partite cercando di ottenere il massimo da ogni gara».

L’ambiente della Saracena Volley è carico e desideroso di fare bene. A confermarlo è anche il vice presidente Roberto Casamento. «Le ragazze sono molto determinate. Il successo con il Semper Volley in Coppa Sicilia ha dato fiducia all’ambiente e sono convinto che le nostre atlete daranno battaglia sul campo ad Acicatena. La società è ambiziosa e punta in alto. Da tutte le nostre giocatrici vogliamo cuore, grinta ed un pizzico di “follia” pallavolistica. L’obiettivo principale della stagione è valorizzare le nostre ragazze ed in particolare le più giovani su cui puntiamo per il futuro. Il campionato è particolarmente difficile e quindi non diamo nulla per scontato. L’unica cosa certa è che cercheremo di dare filo da torcere a tutte le squadre e poi si vedrà».

COMUNICATO STAMPA

 

Comments

Si è concluso sui campi del Tennis Club Saliceto di S.Giorgio di Gioiosa Marea il primo torneo "open" maschile singolare di tennis.

Una finalissima che ha visto di fronte l'atleta del Tennis Club Messina, Graziano Bombaci e l'intramontabile Salvatore Gasparo maestro nazionale del Nuovo Tennis Club Capo D'Orlando. una finale che ha visto il tennista di Messina superare il suo avversario in poco più di un'ora di gioco con il punteggio finale di 6-0,6-0, un punteggio che non ammette discussioni e che ha visto Bombaci mattatore unico su tutti i game giocati. A parziale giustificazione di Gasparo, il doppio turno disputato ieri pomeriggio contro due giocatori molto ostici come il giovanissimo Bonbara del Circoletto dei Laghi di Messina e il palermitano Modica che alla fine a dovuto cedere per infortunio.

Un Gasparo, che durante la premiazione effettuata dalla presidente del circolo gioiosano Sig.Messina,ha riconosciuto i meriti dell'avversario e si è detto dispiaciuto di non aver potuto combattere di più mostrando tutto il suo valore tennistico, al folto pubblico presente sugli spalti.

Durante la premiazione ed il rinfresco la presidente del Tennis Club Saliceto ha confermato l'impegno della società ad organizzare anche l'anno prossimo una serie di tornei nazionali,ed anche l'iscrizione ai vari campionati FIT, delle proprie squadre, grazie all'organizzazione e all'aiuto offerto dalla figlia Claudia D'agati, istruttrice FIT di secondo grado ed ex giocatrice di B/nazionale.

Nella finalina del tabellone di quarta categoria, il Tennista del Tennis Club Messina Meduri Alessandro ha battuto DeLuca Giancarlo del Circolo Tennis e Vela di Milazzo.

Servizio di Roberto Cicero 

Comments

Sede e Contatti

  • Via Andrea  Doria, 8 - 98066 Patti Marina, Messina
  • omnianewsit@gmail.com
  • 0941 193 0431